17 Aprile 2021 Segnala una notizia
Consiglio comunale: compensi "in chiaro". Il parlamentino costa 210mila euro

Consiglio comunale: compensi “in chiaro”. Il parlamentino costa 210mila euro

10 Maggio 2019

Per amor di trasparenza il comune di Monza mette “in chiaro” gli stipendi del parlamentino cittadino e del presidente del consiglio. Nel capoluogo brianzolo i redditi dei consiglieri comunali sono da qualche giorno online divenendo, in nome della trasparanza amministrativa, automaticamente di pubblico dominio.

Per l’anno 2019 la Giunta di Dario Allevi ha determinato di dare atto della spesa pari a 210mila euro relativa all’indennità di funzione e ai gettoni di presenza da corrispondere all’assise monzese. 

Al presidente, Filippo Carati, e ai componenti del Consiglio Comunale, e rispettivi oneri vari a titolo di rimborso ai datori di lavoro per i permessi retribuiti per adempimenti incarichi istituzionali, la voce nel Bilancio 2019 è stata così suddivisa: 200mila euro per le competenze ai consiglieri comunali, 10mila euro per gli oneri relativi alle retribuzioni ed assicurativi, e per il rimborso dei permessi retribuiti.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi