31 Marzo 2020 Segnala una notizia
Meda, avevano in casa una bomba e la usavano come schiaccianoci

Meda, avevano in casa una bomba e la usavano come schiaccianoci

22 Maggio 2019

Una bomba tenuta in casa, utilizzata come soprammobile, a volte persino come schiaccianoci, da una coppia di anziani medesi, ignari del pericolo che potesse esplodere.

Il vero e proprio ordigno è stato trovato in una casa di Meda, dove abitano marito e moglie di 70 anni. Un reperto della Seconda Guerra Mondiale, lungo quindici centimetri e largo più di tre, ancora carico, che a quanto raccontato dalla signora, è stato lasciato ai due dal padre di lei.

È stata proprio la donna a mostrare l’oggetto ai Carabinieri, durante un controllo di routine nella casa dei due, che detengono armi regolarmente registrate, spiegando di volersene liberare. I militari, allora, hanno contatto gli artificieri, che hanno recuperato l’ordigno e l’hanno trasportato in una cava di Paderno Dugnano, dove è stato fatto brillare.

Si trattava di uno dei residuati bellici più pericolosi, che veniva sparato da un cannoncino d’artiglieria. A carico della donna non è stato emesso nessun provvedimento perché inconsapevole della detenzione di un ordigno potenzialmente così pericoloso.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Il corretto uso delle protezioni facciali. Il video che tutti stiamo guardando

In questo video si spiega in maniera semplice quali mascherine utilizzare e come utilizzarle. Anche nel caso si abbia una fornitura limitata o addirittura si abbia la disponibilità solo di una.

Monza, il parroco invocherà la protezione di San Gerardo

Nel frattempo alla stessa ora i tutti i sindaci d'Italia osserveranno un minuto di silenzio per le vittime. A Monza il numero dei deceduti è di 36.

Coronavirus, aggiornamenti dai comuni della Brianza. In provincia 2.362 casi positivi

I numeri della provincia brianzola confermano i trend e le curve dei giorni scorsi. A  Monza e Brianza si registrano complessivamente 2362 casi, con un incremento di 97 pazienti.

Coronavirus, 2.265 brianzoli sono positivi. Ecco gli aggiornamenti dai comuni

Si susseguono in queste ore i consueti messaggi di aggiornamento da parte dei sindaci per informare i propri concittadini circa la situazione di ricoveri, guarigioni e decessi.

ST di Agrate, primo decesso per COVID-19. I sindacati scrivono al Prefetto

C'è il primo decesso nell'azienda ST di Agrate Brianza. I sindacati chiedono adesso un chiarimento al Prefetto Palmisani: "L'azienda deve rimanere aperta?"