17 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Il maltempo non ferma la Marcia Formula Uno. Oltre 10 mila euro raccolti per Child Care

Il maltempo non ferma la Marcia Formula Uno. Oltre 10 mila euro raccolti per Child Care

6 Maggio 2019

Tremila e cinquecento partecipanti e oltre 10 mila euro raccolti. Questi i dati provenienti dalla 40esima edizione della Marcia Formula Uno, la manifestazione podistica a carattere benefico organizzata dalla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori). Un traguardo importante composto soprattutto dalla passione. Quella della LILT per l’appunto, che quest’anno ha spento 40 candeline e come sua tradizione è scesa di nuovo in pista. Nel tempio della velocità. Nell’Eni Circuit di Monza.

Una mattinata, quella si domenica 5 maggio, all’insegna della solidarietà. Una mattinata segnata anche dal brutto tempo, certo, ma che tuttavia non ha fermato chi corre per LILT. Erano più di 3 mila i partecipanti tra runner professionisti, corridori amatoriali, bambini, adulti e amici a quattro zampe. Tutti insieme per la Marcia Formula Uno. Obiettivo, raccogliere fondi per il progetto Child Care. Ossia dare un aiuto concreto a tutti quei giovani pazienti ricoverati nel reparto di oncologia, che da tutta Italia, ma anche dall’estero, giungono a Milano per farsi curare.

MBNews è scesa in pista e ha ripreso in diretta la partenza degli intrepidi partecipanti.

Quando, dopo l’inno italiano suonato dalla banda di Santa Cecilia, i semafori si sono accesi, proprio gli stessi che danno il via alle monoposto della F1, i concorrenti sono partiti all’unisono dividendosi poi tra i 4 percorsi disponibili. Dai percorsi adatti a tutti, il giallo (2,4 km) ed il percorso verde (5,8 km), ai percorsi adatti ai runner più intrepidi. Rispettivamente il percorso rosso (11 km) ed il blu (18 km). Minimo comune denominatore la passione e la volontà di passare una giornata all’insegna del divertimento. Quello solidale.

Mentre la pioggia, si è detto, non ha fermato la volontà di chi, con il cuore, ha corso per LILT. Questo il motivo per cui l’organizzazione ha voluto ringraziare “tutti coloro che hanno sfidato una giornata di freddo”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Trenord, ordigno bellico: linea sospesa tra Palazzolo Milanese e Cormano-Cusano

Controlli in atto. Al momento forti disagi per i passeggeri.

Una nuova vita per Greenland. I risedenti: “Benvenga, ma che sia ben regolamentata”

Al via i lavori per riaprire Greenland. Ma i residenti chiedono di essere ascoltati per paura di riviere brutte esperienze

La Juve vince di rigore: secondo ko stagionale per il Monza, Brocchi irritato

Il cammino del Monza non cambia di una virgola: la corazzata di Brocchi è saldamente in testa alla classifica con un divario quasi abissale dalle inseguitrici.

Verano Brianza, cade da una scala: grave un lavoratore

Questa mattina, intorno alle 10, un uomo sarebbe rovinosamente caduto da una scala della storica vetreria.

Monza, morto Roberto Giussani artista e professore del liceo Preziosissimo Sangue

Ha dipinto fino all'ultimo. Come aveva sempre fatto nel corso della sua vita. E fino all'ultimo è stato con i suoi allievi.