18 Settembre 2019 Segnala una notizia
Lissone, buttati via come spazzatura. Trovati per caso tre giovanissimi gattini

Lissone, buttati via come spazzatura. Trovati per caso tre giovanissimi gattini

30 Maggio 2019

Calimero, Cagliostro e Amelia sono tre micini di appena 20 giorni, ultime vittime di un crudele abbandono, un gesto così disumano che solo grazie al caso e alla sensibilità di un giovane impiegato non si è tradotto in una fine orribile.

La vicenda risale a mercoledì 15 maggio. Arrivato di prima mattina sul luogo di lavoro presso l’azienda di Lissone in cui lavora, Luca sente dei flebili miagolii provenire da un bidone della spazzatura in strada. All’interno una scoperta che lo lascia assolutamente scioccato: in un sacchetto di plastica ben chiuso ci sono tre micini vivi di appena tre settimane di età.

Aperto il sacchetto per farli respirare e sistemati i micetti in uno scatolone, senza perdere altro tempo Luca contatta l’amica Claudia, volontaria dell’ENPA di Monza e Brianza, per avere ragguagli sul da farsi. Vista l’estrema vicinanza con la ditta incaricata dall’ATS del servizio di zooprofilassi, i Carabinieri di Lissone, contattati dall’azienda di Luca, fanno recuperare gli animali che vengono immediatamente portati al gattile di Monza, competente per territorio.

Accolti nell’Asilo dei Cuccioli – Il racconto di ENPA

I mici – due maschietti neri e una femminuccia dal pelo squamato nero-rosso chiaro – sono sporchi e decisamente sottopeso per la loro età e molto probabilmente si trovavano nel bidone almeno dalla sera precedente.

Vengono ripuliti e presi in carico da Milena Rosellini, veterana dell’Asilo dei Cuccioli dell’ENPA monzese e dalla mamma, la signora Luigia, detta “la Nonna dei gattini”, che insieme formano una squadra di collaudata efficienza: di giorno Luigia, pensionata, accudisce i gattini, provvedendo all’allattamento a biberon, alla pulizia e a tenerli al caldo, e la sera passa le consegne alla figlia.

Ai tre fratellini non manca l’appetito, stanno acquistando rapidamente peso e sono svegli: in due giorni hanno già imparato a fare i bisognini nella cassetta. Sono molto affettuosi e da poco hanno cominciato a giocare. Se tutto andrà per il meglio, allo scadere dei due mesi di età potranno essere vaccinati e messi in adozione.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Desio, 32enne precipita dall’ecomostro di via Volta: gravissima

Ancora in corso la ricostruzione di quanto accaduto, che riporta alla luce la questione relativa alla sicurezza dell'area

Scoperta officina abusiva: all’interno auto usate da rapinatori e spacciatori

i “titolari”, padre e figlio, sono stati denunciati, mentre per altre tre persone è stato proposto di foglio di via. Arrestato un quinto uomo

Il Calcio Monza schiacciasassi, ma tra buche e code alla biglietteria

La squadra è una potenza, ma per i tifosi non è così facile accedere allo stadio: tre i maggiori problemi che abbiamo individuato che presto dovranno essere risolti.

Monza, un anno di Ponte Colombo chiuso. A breve la gara per la demolizione

I costi previsti per la demolizione e ricostruzione della passerella sono di circa 750mila euro

Monza, scoppia la guerra del verde fra giunta municipale e giardinieri del Comune

Le aziende titolari della manutenzione lamentano servizi non pagati per 1,6 milioni, ma il vice sindaco Villa evidenzia numerosi inadempimenti.