26 Febbraio 2020 Segnala una notizia
BrianzAcque: approvato dall’assemblea il bilancio d’esercizio 2018

BrianzAcque: approvato dall’assemblea il bilancio d’esercizio 2018

9 Maggio 2019

L’assemblea dei soci di BrianzAcque, riunitasi nel tardo pomeriggio, ha approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2018, chiuso con un utile netto di circa  5,5 milioni di euro. Nell’arco dello scorso anno, il gestore unico del servizio idrico integrato nel ha generato ricavi pari a 86,4 milioni, in leggera flessione rispetto al precedente consuntivo. Un decremento frutto di una sapiente politica aziendale che, grazie ad un significativo contenimento dei costi di produzione unitamente a quote tariffarie rimaste invariate, ha prodotto ben 28,5 milioni di margine operativo lordo (Mol), in aumento del 2,2%.

L’azione combinata sui costi e sulle tariffe si è tradotta in una BrianzAcque più efficiente e virtuosa con minori oneri per la comunità locale. Il livello tariffario applicato pari a 1,24 euro di acqua al metro cubo, pressochè invariato dal 2014, è  tra i più bassi a livello regionale e nazionale mentre,  la qualità del servizio percepito dagli utenti, secondo la customer survey appena conclusa è del 93.4%, superiore alla media Italiana. Costi più bassi e qualità del servizio più alta sono il risultato atteso e concreto di una precisa strategia operativa a beneficio del territorio.

Rileva il Presidente e Ad di BrianzAcque, Enrico Boerci: “Ancora una volta, si tratta di un bilancio in positivo che segna un ulteriore consolidamento della solidità patrimoniale della società e pone le basi per un 2019 pieno di sfide, a cominciare da quella sugli investimenti basata su politiche economiche espansive”.

Nel 2018, gli investimenti si sono attestati sotto i 22 milioni di euro, ma la riduzione rispetto ai 27 milioni del 2017 è di natura del tutto fisiologica in quanto, nel precedente esercizio, era stata contabilizzata la maxi operazione  di rifacimento e di ammodernamento  sul depuratore San Rocco  di Monza.  Come si rileva dal budget di previsione, per il 2019 l’azienda ha già in cantiere oltre 36 milioni di euro di nuovi investimenti. “Con questi interventi- sottolinea il CFO, Giuseppe Mandelli – BrianzAcque continua il proprio impegno per  rendere il territorio sempre più una Smart e Green City tutelando la risorsa idrica in termini di consumo e qualità, depurando le acque reflue nel modo più accurato prima di reimmetterle nel reticolo idrico e  ammodernando le reti di acquedotto e fognatura tramite sistemi di rifacimento e telecontrollo sempre più innovativi”.
 
Impegnata sul fonte della sostenibilità, la monoutility dell’idrico locale gestisce sul territorio oltre 60 case dell’acqua. Un sistema diffuso di apparecchi self service, largamente utilizzati dai cittadini che, nel 2018, ha erogato 7,7 milioni di litri di H2O di rete a <km.0>, consentendo alla comunità ingenti risparmi in termini economici e ambientali. Il quantitativo di risorsa idrica distribuita attraverso i chioschi, corrisponde ad un taglio di oltre 5,1 milioni di bottiglie di plastica da 1,5 litri.

Al termine dell’assemblea, che si è svolta nella sede dell’azienda, a Monza in viale Fermi, la compagine societaria ha deciso di destinare a riserva straordinaria il risultato netto d’esercizio, detraendo il 5 per cento a riserva legale.

BRIANZACQUE

BrianzAcque è l’azienda pubblica che gestisce industrialmente il servizio idrico integrato nella Provincia di Monza e Brianza. Partecipata e controllata da 56 comuni soci e dalla stessa Provincia secondo il modello in house providing, si occupa dell’intera filiera dell’H2O: acquedotto, fognatura, depurazione.  Realtà industriale strutturata, organizzata e integrata con il territorio, conta 322 dipendenti, suddivisi nelle sedi operative di Monza, Cesano Maderno, Seregno e Vimercate.  Serve un bacino d’utenza di 879. 000 abitanti. Nel corso dello scorso anno,  ha erogato 80 milioni di metri cubi di acqua, investendo  24,7 euro per abitante per ogni cittadino che risiede nel territorio provinciale con una previsione di crescita nell’anno in corso fino a 41,2%.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Agrate, trovata positiva al Coronavirus dipendente di un’azienda

La donna è residente in un Comune della Martesana milanese. 

Coronavirus: bar di Carate Brianza infrange il “coprifuoco” e resta aperto dopo le 18.00

Non rispetta l’orario di chiusura imposto dalle misure anti Covid-19. I Carabinieri chiudono il bar a Carate Brianza.

Lissone shock: dalle sterpaglie spunta il cadavere di un 38enne

Trovato cadavere di un uomo di 38 anni tra le sterpaglie di via Toti in frazione Bareggia di Lissone. Indagini in corso per ricostruire la dinamica dell'accaduto.

Coronavirus: furto al Famila di Nova Milanese? La testimonianza

Almeno secondo i dipendenti del supermercato in via Brodolini. "Non era un anziano e non sappiamo con certezza se abbia realmente rubato. Lo starnuto? Forse c'è stato, forse no: ma non rimandiamo tutto al Coronavirus".

Enpa scrive ad Amazon: rimuovete dal catalogo gli stivaletti antigraffio per gatti

"Il tuo gatto si fa le unghie sui mobili o sui tappeti? Nessun problema: basta chiudere le sue zampe ben strette in appositi cilindri di silicone e così i tuoi arredi saranno al sicuro". ENPA non ci sta, scatta la segnalazione ad Amazon.