26 Maggio 2020 Segnala una notizia
Brianza, truffe 'a domicilio': attenti a quei finti Carabinieri

Brianza, truffe ‘a domicilio’: attenti a quei finti Carabinieri

22 Maggio 2019

Le truffe non corrono soltanto sul filo del telefono, molti sono gli imbrogli recapitati direttamente ‘a domicilio’, sempre più spesso a danno delle persone anziane. E’ accaduto a Monza, Desio, Bovisio Masciago, ma anche Concorezzo: sono diverse le persone che hanno raccontato le cattive esperienze vissute personalmente o dai propri cari. Alcuni sono riusciti ad accorgersi per tempo dell’inganno, altri purtroppo sono finiti in trappola, attaccati con spray urticanti da falsi Carabinieri e derubati. Testimonianze similari arrivano anche dalla provincia di Milano e Lecco, ciò dimostra che non si tratta di un fenomeno circostanziato alla provincia di Monza e Brianza. Ma vediamo tutti i dettagli.

La dinamica della ‘truffa a domicilio’

Soltanto un mese fa, avevamo messo in allerta i cittadini da un’altra truffa: falsi letturisti di Acsm Agam avevano provato a introdursi in alcune abitazioni con l’espediente di dover leggere i contatori. In quell’occasione avevano preso di mira alcune strade di Monza: via Birona e via Rovani.

La nuova ‘truffa a domicilio’ vede invece protagonisti falsi Carabinieri o Vigili con tanto di divisa, finti finanzieri e anche idraulici fasulli. In tutti i casi si sono presentati alla porta del malcapitato in coppia. Dai racconti della maggior parte delle vittime emergono elementi comuni, tanto da far pensare che i protagonisti dell’imbroglio possano essere sempre gli stessi.

Le testimonianze

A Bovisio Masciago è capitato a una donna che ha avuto sangue freddo e occhi ben aperti: ‘Ha capito che era una truffa perché uno dei due indossava la divisa originale dei Carabinieri, ma aveva ai piedi le scarpe da tennis. A quel punto ha schiacciato il salvavita che porta al collo (perché la figlia abita lontano) e i due sono scappati’, ha raccontato un’amica della vittima.

A Concorezzo, è toccato a un’anziana di 86 anni che non ha avuto la stessa prontezza di riflessi. I malfattori si sono spacciati per un tecnico dell’acqua e un finto vigile. Si sono presentati nell’appartamento della donna in via Varisco. Non appena sono riusciti a convincerla e sono entrati nel suo appartamento per controllare la qualità dell’acqua, l’hanno stordita con uno spray urticante. Poi utilizzando un’assurda scusa, si sono fatti consegnare 3mila euro in contanti e alcuni gioielli. Prima di fuggire i due malviventi hanno rubato anche il portafoglio della vittima. Al momento i Carabinieri sono alla ricerca dei due malfattori.

Stessa cattiva sorte è toccata a un uomo di 93 anni, residente a Monza: anche in questo caso l’anziano è stato prima stordito e poi rapinato.

La truffa dei malfattori travestiti da tecnici o Forze dell’Ordine ha valicato anche i confini della Brianza. A Cinisello Balsamo, a cadere nella rete, è stata un’altra coppia di anziani: ‘Due uomini italiani con accento meridionale, di cui uno in divisa da Carabiniere e l’altro vestito da idraulico, si sono presentati alla porta dicendo che nella via c’era una tubatura rotta con dispersione di sostanza chimica e hanno chiesto di verificare l’acqua in casa. I miei genitori, di fronte ad un uomo in divisa si sono fidati e li hanno fatti entrare’, racconta la figlia su Facebook con l’obiettivo di mettere in allerta più persone possibili, in particolare gli anziani.

‘A quel punto i due di nascosto hanno spruzzato del gas irritante, per poi sostenere che quell’odore proveniva dalle tubature. A mia mamma è venuto il vomito, a mio papà lacrimavano gli occhi. I due truffatori hanno approfittato della situazione per rubare i soldi. Fate attenzione, condividete il post e avvisate i vostri cari, soprattutto se anziani’. Anche in questo caso è stata fatta immediata denuncia alla Polizia.

Ancora una volta, l’invito è di non aprire mai agli sconosciuti. Dinanzi a una divisa, vale sempre la pena chiamare il numero nazionale di Polizia o Carabinieri, per verificare l’identità delle persone che si sono presentate alla vostra porta. 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

Villasanta, dogo argentino senza guinzaglio aggredisce in pieno centro un uomo e il suo cane

Sono decine e decine le segnalazioni inviate negli ultimi due anni in Comune al Sindaco Luca Ornago per denunciare la questione dei due dogo argentini liberi.

Movida in centro a Monza, residenti sul piede di guerra: “Situazione incontrollabile”

Anche Monza non è immune dagli episodi di "movida selvaggia". I residenti del centro hanno segnalato situazioni fuori controllo tutto il weekend. L'appello di Allevi: "Chiedo responsabilità".

Collegio Villoresi: nominati i nuovi Dirigenti Didattici per le sedi di Monza e Merate

Dal 1° settembre 2020 assumeranno l’incarico la Dott.ssa Laura Tomasoni, il prof. Danilo Piazza e la prof.ssa Maria Sala.

A Monza e Brianza 5.439 contagi. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza i pazienti positivi al Covid da inizio pandemia sono 5.439 (+18)

A Monza e Brianza 5.460 contagi. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

La provincia di Monza e Brianza dall’inizio dell’emergenza conta: 5.460 (+21).