08 Agosto 2020 Segnala una notizia
Apa Confartiginato lancia la sfida alla politica: ecco le 10 proposte per i prossimi 5 anni

Apa Confartiginato lancia la sfida alla politica: ecco le 10 proposte per i prossimi 5 anni

24 Maggio 2019

È tempo di elezioni, quelle per un nuovo parlamento europeo. Forse, almeno si spera, è anche tempo per un’Europa che si rinnova e che pone maggiore attenzione alle sue realtà produttive. In special modo alle PMI. Sono queste le aspettative di Apa Confartigianato: immaginare un’Europa a misura di micro e piccola impresa attraverso 10 proposte da realizzare in 5 anni.

LE PROPOSTE DA PORTARE IN EU

In Europa ci sono 23,2 milioni gli artigiani e MPI (medio piccole imprese), che contribuiscono alla creazione di posti di lavoro. Dati alla mano, si parla di circa 70 milioni di addetti capaci di generare il 51% dei posti di lavoro.

All’interno di un tale tessuto economico le principali protagoniste sono proprio le micro, piccole e medie imprese che rappresentano circa il 98,7% del tessuto economico dell’Unione Europea. In tale contesto Apa Confartigianato, l’associazione di categoria presente in tutta la Lombardia con le sue 14 organizzazioni territoriali e i suoi 150 sportelli impresa, vuole sottolineare come la caratteristica principale delle MPI e dell’artigianato sia quella di rappresentare la spina dorsale dell’economia. E affinché la situazione possa rimanere la stessa, è necessario che ci siano delle condizioni di crescita e di innovazione favorevoli. Tuttavia, “mancano ancora azioni specifiche per le MPI – dichiara l’Associazione – e noi chiediamo un cambiamento”. Sostegno alla digitalizzazione, supporto all’ internazionalizzazione e un mercato in cui giocare alla pari, sono solo alcuni dei punti cardine sui quali Apa Confartigianato pone l’accento. Del resto, il mercato in continua evoluzione non deve e non può mettere a rischio il carattere competitivo delle MPI.

Sono dunque questi gli intenti di Confartigianato Imprese che, grazie alla presenza di una sede a Bruxelles monitora l’attività dell’Unione Europea. “Abbiamo voluto evidenziare i punti importanti che vorremmo venissero portati avanti da chi ci rappresenterà nei prossimi cinque anni in Europa” ha testimoniato Giovanni Barzaghi, presidente di APA Confartigianato Imprese”. Tra questi – ha poi specificato – spiccano sicuramente il Codice Appalti, i tempi di pagamento – fondamentali per stabilire un rapporto sano tra le MPMI e le grandi imprese -, e la grande battaglia legata al Made in e quindi alla tutela e alla tracciabilità dei prodotti italiani di qualità”.

L’obiettivo dell’Associazione è far sì che le MPI vengano considerate dall’Europa un soggetto economico e sociale prezioso per lo sviluppo. Sul quale investire. Sul quale puntare e quindi mediante il quale poter crescere.

A tal proposito una testimonianza diretta arriva dal segretario generale di Apa, Paolo Ferrario.
“Il tema fondamentale che vogliamo ricordare a chi ci rappresenterà in Europa e a chi dovrà inserirsi nel dialogo con la prossima Commissione europea è quello di mettere finalmente in pratica lo Small Business Act, un passo fondamentale da cui partire nei prossimi 5 anni”. Digitale, investimenti, formazione e competenze. Sono questi i temi del futuro su cui Ferrario si concentra. Elementi concreti, investimenti necessari, in grado di “poter esaltare le caratteristiche fondamentali delle nostre MPMI”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Monza, la storia di Francesco Cingi, barista dell’Auchan in cammino sulla via Francigena

Ceetrus, la società che gestisce la galleria commerciale, ha ricomprato gli scarponi rubati al monzese. Il Direttore Corrado Stivanin: "Vogliamo sostenerlo in questo suo percorso diventando una sorta di assicurazione contro eventuali disagi o momenti di difficoltà che potrà trovare lungo il cammino".

Monopattini a Monza, sventato il primo tentativo di furto. La ditta sporge denuncia

Tentativo di furto sventato dall'Arma dei Carabinieri di Monza a danno della nuova flotta di monopattini della Dott, primo operatore a offrire l’innovativo servizio di sharing nella città di Teodolinda.

Anziana morta, svolta nelle indagini. Il marito confessa: “L’ho strangolata”

Le motivazione del gesto sono ancora da approfondire ma non si esclude l’impeto di ira in un contesto familiare drammatico delineato da tanta sofferenza.

Bagno al lago? Ecco quali sono le acque balneabili

Risultano balneabili tutte le località lecchesi con l’unica eccezione per la località Malpensata a Lecco, temporaneamente non accessibile per motivi di sicurezza.

Lombardia, nessun decesso. In Brianza 7 nuovi contagi

Nessun decesso, due persone uscite dalla terapia intensiva, nessun contagio a Cremona e 152 guariti e dimessi in più. Questi i principali dati di venerdì 7 agosto.