12 Novembre 2019 Segnala una notizia
Apa Confartiginato lancia la sfida alla politica: ecco le 10 proposte per i prossimi 5 anni

Apa Confartiginato lancia la sfida alla politica: ecco le 10 proposte per i prossimi 5 anni

24 Maggio 2019

È tempo di elezioni, quelle per un nuovo parlamento europeo. Forse, almeno si spera, è anche tempo per un’Europa che si rinnova e che pone maggiore attenzione alle sue realtà produttive. In special modo alle PMI. Sono queste le aspettative di Apa Confartigianato: immaginare un’Europa a misura di micro e piccola impresa attraverso 10 proposte da realizzare in 5 anni.

LE PROPOSTE DA PORTARE IN EU

In Europa ci sono 23,2 milioni gli artigiani e MPI (medio piccole imprese), che contribuiscono alla creazione di posti di lavoro. Dati alla mano, si parla di circa 70 milioni di addetti capaci di generare il 51% dei posti di lavoro.

All’interno di un tale tessuto economico le principali protagoniste sono proprio le micro, piccole e medie imprese che rappresentano circa il 98,7% del tessuto economico dell’Unione Europea. In tale contesto Apa Confartigianato, l’associazione di categoria presente in tutta la Lombardia con le sue 14 organizzazioni territoriali e i suoi 150 sportelli impresa, vuole sottolineare come la caratteristica principale delle MPI e dell’artigianato sia quella di rappresentare la spina dorsale dell’economia. E affinché la situazione possa rimanere la stessa, è necessario che ci siano delle condizioni di crescita e di innovazione favorevoli. Tuttavia, “mancano ancora azioni specifiche per le MPI – dichiara l’Associazione – e noi chiediamo un cambiamento”. Sostegno alla digitalizzazione, supporto all’ internazionalizzazione e un mercato in cui giocare alla pari, sono solo alcuni dei punti cardine sui quali Apa Confartigianato pone l’accento. Del resto, il mercato in continua evoluzione non deve e non può mettere a rischio il carattere competitivo delle MPI.

Sono dunque questi gli intenti di Confartigianato Imprese che, grazie alla presenza di una sede a Bruxelles monitora l’attività dell’Unione Europea. “Abbiamo voluto evidenziare i punti importanti che vorremmo venissero portati avanti da chi ci rappresenterà nei prossimi cinque anni in Europa” ha testimoniato Giovanni Barzaghi, presidente di APA Confartigianato Imprese”. Tra questi – ha poi specificato – spiccano sicuramente il Codice Appalti, i tempi di pagamento – fondamentali per stabilire un rapporto sano tra le MPMI e le grandi imprese -, e la grande battaglia legata al Made in e quindi alla tutela e alla tracciabilità dei prodotti italiani di qualità”.

L’obiettivo dell’Associazione è far sì che le MPI vengano considerate dall’Europa un soggetto economico e sociale prezioso per lo sviluppo. Sul quale investire. Sul quale puntare e quindi mediante il quale poter crescere.

A tal proposito una testimonianza diretta arriva dal segretario generale di Apa, Paolo Ferrario.
“Il tema fondamentale che vogliamo ricordare a chi ci rappresenterà in Europa e a chi dovrà inserirsi nel dialogo con la prossima Commissione europea è quello di mettere finalmente in pratica lo Small Business Act, un passo fondamentale da cui partire nei prossimi 5 anni”. Digitale, investimenti, formazione e competenze. Sono questi i temi del futuro su cui Ferrario si concentra. Elementi concreti, investimenti necessari, in grado di “poter esaltare le caratteristiche fondamentali delle nostre MPMI”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Monza, pulizia d’autunno al deposito veicoli abbandonati della polizia locale

Negli anni sono stati accatastati 33 fra autoveicoli e motocicli e 29 biciclette che nessuno a ha rivendicati. Saranno demoliti

Incendio al castello di Sulbiate: arrestata l’autrice del rogo

E' finita in manette l'autrice dell'incendio al castello di Sulbiate: si tratta di una donna italiana, impiegata, residente nella periferia ovest di Milano. Il movente è passionale.

Addio al giudice Giuseppe Airò: era da 40 anni in servizio al Tribunale di Monza

E' deceduto oggi il giudice del Tribunale di Monza Giuseppe Natalino Airò. Sessantotto anni, dagli anni Ottanta in servizio a Monza. Era da alcuni mesi assente dal lavoro per problemi di salute.

Concorezzo, violenta lite tra due donne fuori da un locale: una finisce in ospedale

Violenta lite tra due donne di nazionalità ecuadeoregna, a Concorezzo, fuori da un locale. Una delle due ha avuto la peggio ed è finita in ospedale in codice giallo.

Sequestrati 4500 prodotti per la casa e la scuola: denunciato il proprietario del negozio

Sequestrati 4500 prodotti contraffatti per la scuola e per la casa: a individuarli in un negozio di Concorezzo, una pattuglia della Guardia di Finanza. Il titolare dell'esercizio, un cittadino 40enne di etnia cinese, è stato denunciato a piede libero.