11 Dicembre 2019 Segnala una notizia
Tappeti Handicraft: 40 anni di passione

Tappeti Handicraft: 40 anni di passione

10 Aprile 2019

Handicraft: un’attività che apre a Monza nel 1978 e la cui titolare, da allora, viene mossa dagli stessi intenti: “la volontà – come testimonia Egidia – di trasmettere la passione per il bello, l’originale e l’antico”.

Ora che il contemporaneo ha preso il sopravvento, la domanda sorge spontanea. Cosa c’è di moderno in un tappeto antico? Di contemporaneo c’è proprio la storia. “La storia dei simboli –  spiega Egidia – che nel tempo, sempre uguali e sempre diversi, si sono codificati nella geometria dei disegni dei tappeti”.

Un tappeto, però, deve soprattutto saper parlare alla persona e alla casa in cui viene inserito. “Tutto risiede nei colori – spiega la titolare – e nelle forme geometriche del tappeto, ognuno con un proprio significato ben preciso”. Storie scelte attraverso una costante e lunga ricerca. “Abbiamo cercato i nostri tappeti, i nostri pezzi tutti unici – testimonia Egidia – girando il mondo e scegliendo solo quelli che ritenevamo belli ed entusiasmanti, ma soprattutto non scontati”.

Handicraft è un luogo accogliente. Prima di essere un negozio, è una casa, quella di Egidia, arredata secondo il suo gusto. Una scelta che non è casuale. “Ciò che vorrei trasmettere – dice – è un concetto più legato al servizio che non alla vendita”. In poche parole, scoprire e soddisfare il bisogno del cliente. È questo di cui Egidia parla. “Quello che offro, non sono solo dei tappeti, ma sono prima di tutto una parte di storia e di cultura millenaria”. I suoi tappeti, infatti, arrivano principalmente dalla Turchia, dal Caucaso e dagli altipiani turcomanni.

Tutto si perde nei colori, nelle forme e nelle geometrie. “Entrare a vedere – dice Egidia – è il primo passo per scoprire”. Un’affermazione, la sua, vera in tutti i sensi. Valevole per la persona che entra anche solo a curiosare il suo negozio. Valevole soprattutto per Egidia. Per sapere se una storia può funzionare è necessario prima di tutto viverla, quella storia.

Questo è il motivo per cui Egidia, dopo la prima fase di consulenza in negozio, dà la possibilità di vivere il tappeto in casa propria. “Bisogna capire se il tappeto ci parla”. Bisogna capire, se con la casa, il tappeto si fonde in armonia . Una prova senza impegno per far si che la storia, incontrando il design di una casa moderna, possa sposare l’antichità. Del resto, conclude Egidia “la casa deve aggiungere al tappeto e il tappeto deve aggiungere alla casa. È una questione di equilibri“.

 

 

Handicraft:

Monza, via Leonardo Da Vinci 2 (nei pressi di Piazza Duomo)

Telefono: 039324150  3487218461

Mail: egidia.cazzaniga@alice.it

*Redazionale

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Il Capodanno a Seregno sarà rock!

Al PalaSomaschini, concerto-tributo dedicato ai Queen in attesa del 2020

Vedano, La Casa Francesco inaugura il poliambulatorio (gratuito) per i più deboli

L'iniziativa, chiamata “Le comunità della Salute” mette al centro il benessere per ogni cittadino e propone un servizio sanitario di qualità per tutti, senza distinzioni socioeconomiche. 

Monza, con gli Sky Box un altro passo verso un futuro da grande squadra

Durante la partita con la Giana Erminio si è alzato il sipario sugli Sky box di cui si era parlato molto in questi mesi.

Monza, Controllo di vicinato: in arrivo più di cento cartelli nei quartieri della città

Alcuni ci sono già, altri arriveranno presto. Il simbolo dell'associazione avvisa residenti e malintenzionati che in quella zona ci sono cittadini pronti a segnalare furti, rapine e altre illegalità.

Cancello in tilt, automobilisti prigionieri del Parco di Monza 

Insomma, traffico in tilt in entrata e in uscita dal Parco. Ignote le cause. Un quarto d'ora di attesa, il tempo di arrivare sul posto per "liberare" gli automobilisti imbufaliti.