18 Settembre 2019 Segnala una notizia
Parco di Monza, il consigliere regionale Monti (Lega): "Favorevole ai concerti alla Gerascia"

Parco di Monza, il consigliere regionale Monti (Lega): “Favorevole ai concerti alla Gerascia”

26 Aprile 2019

“Sono assolutamente favorevole e appoggio la richiesta di Sias, presentata alla Soprintendenza, per attrezzare la Gerascia, rendendola agibile e funzionale ai grandi concerti.” Lo dichiara Andrea Monti, vice capogruppo del Carroccio al Pirellone e vice presidente della Commissione Territorio di Regione Lombardia.

L’esponente del Carroccio risponde così agli ambientalisti brianzoli che la scorsa settimana avevano messo l’accento sulle voci sempre più insistenti relative a un progetto che Sias, la società che ha ingestione l’Autodromo, avrebbe depositato oramai da tempo con l’obiettivo di trasformare l’area Gerascia in un sito permanente dedicato ai concerti.

“Ci hanno colpito le affermazioni del Soprintendente che descrive l’utilizzo del Parco di Monza come un grande contenitore privo di un progetto unitario e sostanzialmente caratterizzato da scelte che di volta in volta vengono decise da chi dispone dei contributi”, ha spiegato Bianca Montrasio, portavoce del comitato per il Parco. Gli ambientalisti richiamano l’attenzione sul Master Plan relativo alla riqualificazione di Parco e Villa Reale.  Secondo loro il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza deve essere  dotato delle risorse umane, materiali ed economiche adeguate a gestire un progetto di queste dimensioni. E l’uso della Gerascia è uno dei punto più delicati.

“Sono fermamente convinto – prosegue l’esponente leghista – che si possano e si debbano realizzare nuovamente concerti alla Gerascia di Monza, sperando che stavolta nessuno ostacoli quest’idea, che comprende la creazione di strutture fisse, il cui impatto sul contesto è davvero ridotto. Le lamentele continue e spesso strumentali, come avvenuto in passato, non fanno bene alla città e all’intero territorio”.

Secondo Monti per portare avanti il progetto, anche nell’ottica di emancipare l’impianto automobilistico dalla mera funzione sportiva. Le potenzialità ci sono e sono molte, per trasformare quest’area in un punto di riferimento strategico per il marketing territoriale di Monza e di tutta la Brianza. Occorre infine tenere sempre a mente le tutt’altro che secondarie implicazioni economiche derivanti dall’indotto.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Scoperta officina abusiva: all’interno auto usate da rapinatori e spacciatori

i “titolari”, padre e figlio, sono stati denunciati, mentre per altre tre persone è stato proposto di foglio di via. Arrestato un quinto uomo

Il Calcio Monza schiacciasassi, ma tra buche e code alla biglietteria

La squadra è una potenza, ma per i tifosi non è così facile accedere allo stadio: tre i maggiori problemi che abbiamo individuato che presto dovranno essere risolti.

Desio, 32enne precipita dall’ecomostro di via Volta: gravissima

Ancora in corso la ricostruzione di quanto accaduto, che riporta alla luce la questione relativa alla sicurezza dell'area

Monza, un anno di Ponte Colombo chiuso. A breve la gara per la demolizione

I costi previsti per la demolizione e ricostruzione della passerella sono di circa 750mila euro

Monza, scoppia la guerra del verde fra giunta municipale e giardinieri del Comune

Le aziende titolari della manutenzione lamentano servizi non pagati per 1,6 milioni, ma il vice sindaco Villa evidenzia numerosi inadempimenti.