23 Maggio 2019 Segnala una notizia
Traffico di cuccioli dall'Est, indagati anche a Monza

Traffico di cuccioli dall’Est, indagati anche a Monza

18 Aprile 2019

Stipati nei bauli delle auto, malnutriti, spesso imbottiti di farmaci, costretti a percorrere chilometri in condizioni terribili, dall’Europa dell’Est fino all’Italia, dove venivano venduti in maniera illegale. L’operazione “Crudelia“, condotta dai Carabinieri Forestali di Reggio Emilia, che ha permesso di smantellare un traffico illecito di cuccioli, è arrivata anche in Brianza: i titolari di un negozio di animali di Monza, infatti, sarebbero coinvolti e indagati.

Il sodalizio criminale è stato smantellato nei giorni scorsi. La Crudelia della situazione era una donna di 29 anni, originaria di Praga ma residente in Italia, che agiva con la complicità del marito, un 37enne napoletano, e il padre, 52 anni cittadino della Repubblica Ceca. Oltre a loro, altre 11 persone sono indagate. Tutti sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di animali da compagnia, maltrattamento di animali, frode in commercio, falsità in atti e truffa. Perquisizioni e sequestri hanno riguardato le province di Reggio Emilia, Piacenza, Ravenna, La Spezia, Grosseto, Bergamo e appunto Monza.

L’associazione a delinquere si basava sul ruolo di promotrice della 29enne, che con il padre e il marito acquistava i cani dalla Slovacchia per rivenderli in Italia, pubblicando gli annunci in rete, rivolgendosi sia a privati che a proprietari di esercizi commerciali che li rivendevano a loro volta.

Più di 100 i cani trovati durante le perquisizioni dai Carabinieri, metà dei quali cuccioli, Bulldog francesi, Maltesi, Chihuahua e Shiba-inu, sottratti prematuramente alle cure materne, privi di sistemi di microchip, passaporti, vaccinazion o libretti sanitari. Trovato anche materiale informatico, utile per il proseguo delle indagini.

Il giro d’affari messo in piedi era di circa 500mila euro l’anno, tanto che questa attività illecita è considerata essere l’unica redditizia dei tre. Il ricavato della vendita dei cuccioli, spesso, era quasi il triplo del prezzo d’acquisto e, inoltre, spesso gli animali venduti non erano quelli pubblicizzati in rete, sia per razza che per età, tanto che sono accusati anche del reato di frode in commercio.

Le indagini dei carabinieri sono partite nel 2017 a seguito di denunce presentate da diversi acquirenti di cuccioli nel reggiano che riferivano di decessi o malattie dei cani, presumibilmente causate da omesse vaccinazioni. Le radiografie eseguite su alcuni cuccioli, venduti come già svezzati, in quanto nati da oltre 2 mesi, hanno invece rivelato che i cagnolini non avevano neanche un mese.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Sparatoria a Varedo: ferito gravemente un 34enne

Colpi di pistola a Varedo: ferito un 34enne. E’ accaduto questa mattina, giovedì 22 maggio, nel piazzale della stazione.

Meda, avevano in casa una bomba e la usavano come schiaccianoci

L'ordigno della Seconda Guerra Mondiale era a casa di una coppia di ignari anziani. È stato recuperato e fatto brillare

Sui muri scrivono “Lega razzista”. La candidata (di origine peruviana) risponde

La Lega da sempre è accusata di essere razzista. La politica nazionale di Salvini che chiude i porti e accusa il Papa accende la polemica anche nelle amministrative

Maltempo, grandine sul Monzese: distrutti piselli, mais e frumento

a. La bomba d’acqua e la successiva grandinata hanno tritato la verdura in maturazione, come i piselli e le fave, oltre a colpire decine di ettari di cereali.

Monza Visionaria al via con il concerto in Duomo “A Love Supreme”

Si apre oggi il festival musicale firmato Musicamorfosi che per 5 giorni coinvolgerà la città in un mix travolgente di concerti, notturni e luci e suoni.