18 Aprile 2021 Segnala una notizia
Monzese accoltellata al collo, sospettato il figlio

Monzese accoltellata al collo, sospettato il figlio

24 Aprile 2019

Monzese, casalinga, è morta per le profonde ferite riportate alla gola. Ora i carabinieri stanno cercando suo figlio, che da ieri intorno alle 18 non si trova.

Proseguono serrati gli accertamenti sulla morte di Lucia Di Benedetto, la donna trovata cadavere nel salotto di casa con almeno una coltellata al collo, ieri intorno alle 18.50 a Sesto San Giovanni. A scoprirla ormai prima di vita è stato il marito, rientrando dal lavoro. Sconvolto l’uomo ha telefonato al 112. In bagno un coltello sporco di sangue. I carabinieri stanno tentando di ricostruire le sue ultime ore di vita, già ieri sera sono stati sentiti familiari e amici e, soprattutto, suo marito.

A quanto emerso l’uomo, sotto shock, a lungo non sarebbe riuscito a parlare, ma su di lui non vi sarebbe alcun sospetto. Era al lavoro quando la donna è morta. Il dubbio si insinua invece sul figlio della coppia, a quanto emerso uscito di casa non più di un’ora prima che Lucia venisse trovata morta dal marito.

Alcuni disagi comportamentali, senza un cellulare, del 21 enne non vi sono tracce da ieri. Al vaglio degli inquirenti, le indagini sono coordinate dalla Procura di Monza, le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e il traffico telefonico della donna così come quello dei suoi conoscenti.

Le ipotesi quindi restano ancora due: suicidio o omicidio per mano di qualcuno che avrebbe avuto modo di accedere all’appartamento Di Benedetto; la porta infatti era chiusa e in casa non sono stati trovati segni di effrazione.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi