11 Agosto 2020 Segnala una notizia
Monza, erano il terrore delle donne sole o anziane: due arrestati

Monza, erano il terrore delle donne sole o anziane: due arrestati

20 Aprile 2019

Sarebbero gli autori di almeno 25 scippi, furti con destrezza, rapine e ricettazioni, commessi per la maggior parte a Monza tra il mese di settembre 2017 e luglio 2018.

Venerdì 19 aprile, la Polizia di Stato di Monza ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare in carcere per D.L., 53 anni residente a Milano, emessa dal GIP del Tribunale di Monza, al termine dell’indagine denominata “Puzzle”. Il suo complice, H.D. italiano di origini ROM, 17 anni, anch’egli residente a Milano, era già stato arrestato per i medesimi reati lo scorso 5 dicembre, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale per i Minorenni di Milano.

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, è stata condotta dai poliziotti della Squadra Mobile di Monza. Lo stesso modus operandi, la frequenza degli episodi nella stessa città, quella di Monza, l’incidenza dei fatti sempre nella medesima zona a ridosso di Viale Lombardia, sono gli elementi che hanno portato le indagini sulle tracce dei due. A ciò si aggiungano le caratteristiche personali delle vittime scelte, sempre donne sole e/o anziane (più di una ultra 80enne).

L’attività di indagine si è avvalsa dell’analisi comparata delle risultanze di molteplici strumenti investigativi: intercettazioni telefoniche, analisi di tabulati telefonici e di immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza in occasione di alcuni dei reati contestati, ricerche in banca dati interforze di fatti analoghi a quelli per cui si procedeva, scambio di informazioni con altri Uffici di Polizia e servizi di appostamento con documentazione video e fotografica. Le indagini hanno così portato a individuare i due scippatori e a segnalarli all’Autorità Giudiziaria, ma anche a deferire alla Procura di Monza altre 7 persone per i reati di ricettazione e di spaccio di sostanza stupefacente (hashish, marijuana, eroina e persino il metadone fornito dal SERT, che invece che essere assunto veniva rivenduto a singole dosi) per un totale di 42 fatti/reato segnalati all’A.G.

Gli indagati, 4 italiani, un tunisino, un egiziano e un italiano di origini ROM. sono tutti pregiudicati, residenti o comunque gravitanti intorno al
complesso edilizio noto come “Le case bianche” tra Viale Sarca e Viale Fulvio Testi a Milano. Gli indagati, agivano in questo contesto, in totale spregio di ogni regola e delle misure restrittive applicate ad alcuni di loro. Proprio D.L., che per commettere gli scippi a Monza ogni volta evadeva dagli arresti domiciliari, rappresentava uno dei protagonisti di un tessuto sociale intriso di illegalità quotidiana, assurta a vero e proprio stile di vita.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

ATS Brianza: quali regole valgono per il rientro dall’estero?

Per le persone di cui è consentito l’ingresso vi è l’obbligo di comunicare immediatamente al Dipartimento di Prevenzione il proprio ingresso in Italia.

Carate, il Covid miete la 29° vittima. Veggian: “L’emergenza non è terminata”

L’emergenza ad oggi non è terminata. Usa pochi giri di parole il sindaco di Carate Brianza, Luca Veggian, per comunicare ai suoi concittadini la morte per Covid del 29° caratese. 

Lombardia, zero decessi per il quarto giorno consecutivo. In Brianza 6 nuovi contagi

Nessun decesso per il quarto giorno consecutivo, aumentano 'Guariti e dimessi' (+101). A Lodi si registrano zero contagi. Un contagio a Cremona, Lecco, Pavia e Sondrio.

Arcore, il San Giuseppe chiude. Il Cda non riesce nell’impresa del salvataggio

Arriva l'epilogo per la vicenda dell'asilo san Giuseppe: il tentativo di accordo con una fondazione padovana è saltato. Ecco tutti dettagli.

Intervista al sindaco di Monza, Dario Allevi: “Credo nei monzesi e nella loro grande forza di volontà”

In prima linea durante l'emergenza Covid, il sindaco di Monza Dario Allevi ha raccontato alla nostra redazione le fasi più delicate vissute durante la pandemia.