25 Giugno 2019 Segnala una notizia
Fiera della Bicicletta di Monza, Lorenzo Brusadelli: "Monza città vittima del traffico"

Fiera della Bicicletta di Monza, Lorenzo Brusadelli: “Monza città vittima del traffico”

15 Aprile 2019

Monza città da codice rosso per l’inquinamento dell’aria, secondo le ultime classifiche di Legambiente (leggi l’articolo). Monza città vittima del traffico. Con un parco auto circolante in costante crescita, passato da 69mila autovetture nel 1996 alle oltre 77mila nel 2017 (vedi la news). Monza, però, anche città con un territorio pianeggiante. Dove sono tanti gli appassionati della bicicletta. E hanno la proprio sede molti produttori di mezzi a due ruote. Artigiani capaci di realizzare veri e propri gioielli, venduti in tutto il mondo, per amatori e sportivi.

Passione popolare per la bicicletta e il saper fare tutto brianzolo, dunque, insieme. Anche se non sempre si conoscono bene e riescono facilmente ad incontrarsi. Ecco perché la Fiera della Bicicletta di Monza, celebrata sabato 13 aprile e organizzata da  FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) MonzainBici, si candida per assumere la funzione di intermediario tra il sentimento e lo spirito imprenditoriale.

Così la manifestazione, alla sua terza edizione (clicca la presentazione), è riuscita a portare per un giorno intero in piazza Trento e Trieste alcuni dei nomi locali più noti nel settore della due ruote.

“Quest’anno abbiamo avuto 22 espositori, imprese di produzione e distribuzione, ciclofficine ed  associazioni – afferma Pasquale Scalambrino, ex presidente di Fiab MonzainBici e membro del Consiglio Direttivo – tra questi, per la prima volta, c’erano anche Casati, storico marchio di telai in carbonio e acciaio per biciclette da corsa e mountain bike, Cicli Piazza, buon costruttore e Atala, brand con più di cento anni di attività, che fornisce gamme di prodotti di diverso valore e a prezzi convenienti”.

La Fiera della bicicletta di Monza, nata due anni fa in occasione dell’Assemblea nazionale che si è svolta nel capoluogo della Brianza (leggi l’articolo), dunque, spera ancora di crescere nei prossimi anni. “L’idea è che gli espositori prendano in mano la fiera e, unendosi, possano far superare anche la diffidenza di alcuni operatori di Monza e Brianza verso questo tipo di iniziative – sostiene Scalambrino – anche perché il nostro territorio ha tutte le qualità per poter diventare un centro della mobilità sostenibile veramente importante”.

La manifestazione monzese, comunque, ha già registrato in questa sua ultima edizione segnali che vanno nella direzione di un aumento dell’interesse delle persone. Che avranno l’opportunità, nel corso del 2019, di partecipare agli eventi organizzati dalla sezione locale dell’associazione cicloambientalista (programma Fiab 2019). A partire da Bimbimbici, la pedalata al Parco di Monza dedicata ai più piccoli, in programma domenica 19 maggio.

Come ci spiega Lorenzo Brusadelli, giovane neo presidente di Fiab MonzainBici (qui la notizia).

In Piazza Trento e Trieste, in una giornata dal cielo plumbeo e già minaccioso per la pioggia caduta a partire dalla tarda  serata, sono stati diversi gli spunti interessanti. Come i percorsi cicloturistici del Consorzio Comunità Brianza, escursioni alla scoperta dei luoghi, dei paesaggi e della storia a cavallo tra Valle del Lambro e le colline della Brianza orientale.

O, ancora, il progetto innovativo e green BikEnergy, messo a punto da alcuni studenti del Liceo delle Scienze Applicate “P. Hensemberger” di Monza nell’ambito dell’alternanza studio lavoro, che propone, grazie ad una dinamo e all’energia prodotta dalla propria pedalata, di ricaricare il cellulare.

Spazio anche alle cooperative sociali, tra le quali la Bottega di Lissone e Meta Onlus di Monza. E, perfino, ai corsi di formazione, dedicati alla meccanica e alla mobilità ciclistica, del portale Bikeitalia.it. Non poteva poi mancare, in un contesto di questo tipo, anche la presentazione di “Importiamo il modello Amsterdam”, il progetto di sensibilizzazione all’uso della bicicletta, che vede protagonisti anche  i ragazzi del Liceo Artistico “Nanni Valentini” di Monza (qui l’approfondimento).

E proprio i giovani sono le persone da coinvolgere di più per sperare di vincere in un prossimo futuro la battaglia della mobilità sostenibile e del rispetto per l’ambiente. Del resto, per riprendere il filosofo cinese Confucio, il coinvolgimento consente la comprensione. E manifestazioni come il recente Fridays for future (clicca qui) sembrano dimostrare che la strada è quella giusta. Da percorrere rigorosamente a bordo di una bicicletta o, al massimo, a piedi.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi

Monza, Morgan sfrattato inveisce contro i colleghi

Dure parole contro l'ex moglie: «Ha firmato lo sgombero per sadismo, perché è cattiva»

Monza Resegone 2019: ecco le foto della partenza [e la classifica]

Si è conclusa la 59^edizione della Monza Resegone, sale sul podio l'Atletica Desio

Monza in festa per San Giovanni: in 50mila con il naso all’insù per i fuochi

Monza celebra San Giovanni con una notte di fuochi d'artificio e musica dedicati all'Italia

Ronco Briantino, crisi Frigel: gli scenari per i lavoratori

Dopo la procedura di licenziamento collettivo ai lavoratori della Frigel di Ronco, l'azienda ha aperto gli scenari alternativi ai lavoratori.

Miss Giussano sotto le stelle: chi sarà la più bella della Brianza?

Il conto alla rovescia è cominciato: appuntamento sabato 29 giugno in piazza San Giacomo.