16 Luglio 2019 Segnala una notizia
Mezzago verso il voto, Monti sfida "Cambia" e Lega

Mezzago verso il voto, Monti sfida “Cambia” e Lega

8 Aprile 2019

Risolto a Mezzago il rebus sulla composizione degli schieramenti per le amministrative in dirittura. Venerdì 5 aprile, nella sala civica della biblioteca, è stata svelata la lista composta dalle anime di Cambia Mezzago e Lega, che il prossimo 26 maggio sfideranno insieme il gruppo di Mezzago Democratica guidato da Giorgio Monti.

Aspettando l’ufficializzazione del candidato sindaco, che è l’unico tassello mancante e per cui bisognerà attendere l’appuntamento di lunedì 15 aprile, ore 21, sempre in sala civica. E se la parola d’ordine della campagna elettorale in casa Mezzago Democratica è chiaramente rinnovamento, ma nel segno della continuità, sul fronte opposto la novità più importante riguarda appunto l’accordo tra la civica apartitica, nata in occasione delle precedenti elezioni del 2014, e la realtà che ha da poco aperto la sezione in quella che da 43 anni è “terra rossa”.

“Un’adesione verticale”. Così è stata definita durante la serata di venerdì la scelta del carroccio di unirsi al progetto della civica che compone l’attuale minoranza in consiglio comunale. Nel corso dell’incontro sono stati quindi svelati i 13 componenti della lista che proverà ad invertire la lunga tendenza, che dal 1995 vede ininterrottamente al governo Mezzago Democratica. A spiccare è la conferma della ricandidatura per tre dei quattro attuali consiglieri presenti nella line-up di cinque anni fa, Emanuele Di Vito, Lorenzo Macchiavelli e Roberta Villa.

E poi ci sono diverse nuove leve, e non manca la componente giovani. Tra loro anche il candidato sindaco, rimasto “nell’ombra” in attesa dell’ufficialità del 15 aprile. Stavolta il “gioco di squadra” potrebbe fare la differenza, o almeno così sperano a destra. Visto che nel turno precedente la distanza tra le due civiche si era fermata ad un centinaio di voti di differenza, a vantaggio di Mezzago Democratica, con la Lega che “da sola” aveva racimolato 221 adesioni. È quasi scontato perciò affermare che mai come in questa tornata, la campagna elettorale sarà determinante.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Lucchini
Amante dell'arte e della (buona) musica, mi diverto ad addentrarmi negli angoli inesplorati della cronaca locale, alla ricerca di verità e curiosità del borgo accanto. Scrivo per passione. Lo stile? Per me non è importante, è tutto.


Articoli più letti di oggi

Villa Gernetto, Berlusconi dà lezione al suo Monza

Chissà che Berlusconi non abbia in mente sia di portare il calcio Monza in serie A  sia di riportare Forza Italia alle percentuali di voto in un tempo... 

Seveso, sindaco irremovibile: le soluzioni per la “Toti” restano due

E nessuna comprende i moduli prefabbricati auspicati dai genitori: dopo il consiglio comunale aperto dello scorso 11 luglio le soluzioni possibili restano sempre quelle: oratorio di Baruccana o scuola media "Da Vinci".

Eclissi lunare: martedì tutti con il naso all’insù

Per ammirarla non servirà alcuna protezione per gli occhi e sarà visibile ad occhio nudo anche dalla Brianza.

Il Monza Calcio ospite a Villa Gernetto: Silvio Berlusconi vuole la serie A

Il Calcio Monza approda in villa Gernetto per parlare del suo futuro assieme al patron Silvio Berlusconi e a tutto lo staff dirigenziale

Brianza, trasporti pubblici: la nuova tariffazione unica c’è ma non i biglietti

Inizia oggi la rivoluzione biglietto unico, ma nelle biglietterie Trenord ancora non sono state aggiornate le tariffe: si paga 2,50 per il passante più 2 euro per metro, al posto di 2,80