18 Aprile 2021 Segnala una notizia
Kyra Kole arrestata per prostituzione nel centro massaggi, chiede i domiciliari

Kyra Kole arrestata per prostituzione nel centro massaggi, chiede i domiciliari

18 Aprile 2019

Badava che le “sue ragazze” non superassero certi confini, si adoperava perché stessero attente con i clienti e non ha mai pensato di lasciare l’Italia, paese dove ormai vive da anni. Questa la posizione di Kyra Kole, la soubrette e dj ungherese in carcere dalla scorsa settimana, dopo essere stata arrestata dai carabinieri con l’accusa di sfruttamento della prostituzione nel suo centro massaggi di Carate Brianza, che tramite il suo avvocato ha presentato ieri istanza al Tribunale del Riesame di Milano per i domiciliari. Lei, secondo le parole del suo legale Maurizio Vinciguerra, teneva al benessere delle giovani donne che lavoravano per lei, le quali “facevano la fila per poter andare nel suo centro”, ha spiegato Vinciguerra, “perché lì era tutto in regola, partite IVA, contratti, controllo, bella clientela”.

Invece per gli inquirenti, Kyra ha messo su un vero e proprio giro di prostituzione, con tanto di sfruttamento, tanto da decidere di incarcerarla. Il suo avvocato ha parlato di “situazione paradossale per una persona incensurata” e di “eccessiva durezza” da parte del Gip di Monza. Vinciguerra ha inoltre affermato che “qualche massaggio forse andava troppo oltre”, ma che mai la dentro “si sono consumati veri e propri atti sessuali, tanto che non sono stati trovati preservativi all’interno”. Poi Vinciguerra ha aggiunto “era lei a controllare le ragazze perchè non andassero oltre un certo limite”. Secondo gli inquirenti la custodia cautelare in carcere sarebbe necessaria per evitare che la donna possa lasciare il paese; “ha la madre in Ungheria, programma i viaggi con il fidanzato, tutto nella norma”, ha affermato Vinciguerra “allora mettiamo in carcere tutti gli stranieri sospettati perchè possono scappare all’estero”. Nelle prossime ore è attesa la decisione del Tribunale che, conclude l’avvocato “dovrebbe adeguare la misura al profilo della persona”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi