13 Aprile 2021 Segnala una notizia
Giussano, al via i festeggiamenti per il 30° di fondazione di ARCA per i malati terminali

Giussano, al via i festeggiamenti per il 30° di fondazione di ARCA per i malati terminali

18 Aprile 2019

Applausi a scena aperta e larga partecipazione di pubblico a Giussano per lo spettacolo teatrale  “…Nevica” con cui si è ufficialmente alzato il sipario sui festeggiamenti per il 30° di fondazione di Arca Onlus, tra le prime associazioni venute alla luce  in Italia per occuparsi dei malati terminali.

A portare sul palco la commedia brillante in due atti, il gruppo ragazzi della Compagnia Teatrale San Giovanni Bosco 1982, con la regia di Giorgio Trabattoni.

Il ricavato dello spettacolo, che si è svolto al teatro San Giovanni Bosco è stato interamente devoluto in favore del sodalizio.

Ringraziando i presenti,  il presidente di ARCA, Mario Caspani  ha annunciato: “Con questa serata inauguriamo una serie di eventi organizzati per festeggiare il trentennale di fondazione dell’Associazione ARCA. ARCA, nata nel dicembre del 1989 all’ospedale di Desio, da sempre si occupa di assistenza ai malati terminali. Con l’apertura dell’hospice ha trasferito il fulcro delle sue attività nel presidio ospedaliero di Giussano collaborando, con i suoi oltre 50 volontari, con l’equipe della struttura complessa di cure palliative sia all’interno della struttura ospedaliera, sia al domicilio. Ai nostri volontari va il ringraziamento per la loro dedizione e per l’umanità con la quale si rendono disponibili all’ascolto ed all’aiuto sia dei pazienti che dei loro familiari”.

Splendida l’interpretazione dei quattro giovanissimi attori, che hanno letteralmente tenuto incollato alle poltrone il pubblico suscitando riflessioni e scatenando applausi a ripetizione.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Brambillasca
Da sempre con una matita in mano. All’inizio disegno, alla fine scrivo. Per diletto e per lavoro. Sono fortunata, riesco a fare ciò che amo.


Articoli più letti di oggi