25 Giugno 2019 Segnala una notizia
Cancro Primo Aiuto Onlus: 120 mila euro di materiale edile per gli alluvionati del Veneto

Cancro Primo Aiuto Onlus: 120 mila euro di materiale edile per gli alluvionati del Veneto

15 Aprile 2019

Centoventi mila euro di materiale edile raccolto. È il totale che Cancro Primo Aiuto ha raccolto per gli alluvionati del Veneto. Una cifra il cui valore commerciale sarebbe ben più alto e che fa la differenza, soprattutto per chi non ha più niente. Dopotutto, recita lo slogan della Onlus, “Siamo uomini che aiutano altri uomini”.

Una cifra importante, quella raccolta da Cancro Primo Aiuto, che si è concretizzata all’interno dei numerosi camion della Caloni, partiti nella mattinata di sabato 13 aprile dallo Stadio Brianteo.

Presenti sul posto, insieme al primo cittadino di Monza Dario Allevi, il vice di Regione Fabrizio Sala, l’assessore Bolognini e diversi rappresentanti della Lega tra cui il segretario lombardo Paolo Grimoldi e Massimiliano Romeo, capogruppo al Senato.  E così, quando il sindaco ha dato il via, un totale di 18 tir carichi di materiale edile e d’arredo sono partiti da Monza. Destinazione periferia di Padova. Ad attenderli la protezione civile che si è resa disponibile a smistare la merce.

 Scortati dalla Polizia stradale, i camion sono arrivati a destinazione accolti dal ministro per la Famiglia e per le Disabilità Lorenzo Fontana, dall’assessore all’ambiente e alla Protezione civile della Regione Veneto Gianpaolo Bottacin e da Sabrina Doni, sindaco di Rubàno, paese dove ha sede il magazzino di Caloni Trasporti che ha gestito tutta la logistica del materiale raccolto.

L’impresa d’aiuto era stata lanciata da Cancro Primo Aiuto all’indomani del tragico evento di fine ottobre 2018. A dare il proprio sostengo sono intervenuti la Lega Nord – che con il Movimento dei Giovani Padani aveva già sostenuto una raccolta simile nel 2010 -, Confindustria Lecco-Sondrio e Confimi Monza e Brianza, che annoverano tra i loro vertici alcuni consiglieri di Cancro Primo Aiuto, e il presidio territoriale di Monza e Brianza di Assolombarda. Da allora sono state coinvolte quasi 40 aziende che in vario modo hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa raccogliendo materiale, lo ricordiamo, per un totale di 120 mila euro.

“Anche se non è questo l’oggetto delle nostre attività – ha detto Flavio Ferrari, amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto – abbiamo ritenuto opportuno dare una mano agli alluvionati del Veneto. E ancora una volta i nostri soci hanno dimostrato una grande disponibilità. Ognuno di noi – haspecificato Nicola Caloni, vicepresidente della Onlus – ha messo in campo le sue capacità e anche per questo l’iniziativa ha avuto successo”. Un successo che è stato commentato anche e soprattutto dalla politica. “Bisogna fare i complimenti a Cancro Primo Aiuto – ha commentato il ministro Fontana – perché venti camion di materiale da usare nelle nostre zone del Veneto in difficoltà fa onore a tutti quelli che si sono impegnati. E’ questa la parte bella del nostro Paese di cui sono orgoglioso”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Monza, Morgan sfrattato inveisce contro i colleghi

Dure parole contro l'ex moglie: «Ha firmato lo sgombero per sadismo, perché è cattiva»

Monza Resegone 2019: ecco le foto della partenza [e la classifica]

Si è conclusa la 59^edizione della Monza Resegone, sale sul podio l'Atletica Desio

Monza in festa per San Giovanni: in 50mila con il naso all’insù per i fuochi

Monza celebra San Giovanni con una notte di fuochi d'artificio e musica dedicati all'Italia

Ronco Briantino, crisi Frigel: gli scenari per i lavoratori

Dopo la procedura di licenziamento collettivo ai lavoratori della Frigel di Ronco, l'azienda ha aperto gli scenari alternativi ai lavoratori.

Miss Giussano sotto le stelle: chi sarà la più bella della Brianza?

Il conto alla rovescia è cominciato: appuntamento sabato 29 giugno in piazza San Giacomo.