10 Agosto 2020 Segnala una notizia
Botte alla fidanzata fino a farla abortire due volte, arrestato

Botte alla fidanzata fino a farla abortire due volte, arrestato

8 Aprile 2019

Botte e minacce alla compagna, fino a provocarle due aborti in tre anni. Latitante per sfuggire alla cattura, è stato rintracciato dalla Polizia di Stato nei boschi di Solaro.

Così è finalmente finito in manette uno spacciatore tunisino di 27 anni, arrestato nei giorni scorsi dalla Polizia di Stato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Busto Arsizio per maltrattamenti contro persone conviventi, procurata interruzione di gravidanza e violenza sessuale pluriaggravata nei confronti della ex compagna, italiana di 22 anni.

Il provvedimento era stato emesso lo scorso agosto ma l’uomo, sapendo di essere stato denunciato dalla giovane, aveva abbandonato l’appartamento di Busto Arsizio dove avevano vissuto insieme. Gli agenti lo hanno trovato sabato mattina nei boschi di Solaro, dove viveva accampato, spacciando.

Secondo quanto ricostruito dalla Polizia avrebbe minacciato la fidanzata, l’avrebbe sottoposta  perquisizioni personali e sequestri in casa con l’accusa di rubargli la droga che tutti e due consumavano, l’avrebbe costretta a rapporti sessuali sotto costrizione e picchiata selvaggiamente, fino a provocarle due aborti.

Le indagini sono iniziate nella primavera del 2018 quando la giovane, rimasta nuovamente incinta, ha trovato la forza di scappare dall’appartamento nel comune del varesotto dove viveva in condizioni di degrado insieme allo spacciatore e tornare dai suoi genitori, ai quali ha chiesto aiuto. Nonostante ciò, a quanto emerso, il suo ex avrebbe continuato a minacciarla, così lei lo ha denunciato.

Seguendo le sue tracce per mesi, la Polizia lo ha finalmente individuato nei boschi di Solaro, noti come area di spaccio tra Brianza e milanese, dove viveva accampato con altri pusher nordafricani e lo ha arrestato. In manette con lui anche un altro spacciatore marocchino, 37 anni, a cui sono state trovate addosso 6 dosi di cocaina e 550 euro.

Il 27 enne è stato portato in carcere a Busto Arsizio.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Lutto nel calcio brianzolo: Pol. Di Nova piange il suo allenatore Gianluca De Martino

Fatale un malore per il neo coach brianzolo. Oltre nel mondo dello sport, De Martino era noto e stimato anche nel campo della ristorazione: era infatti titolare di un ristorante a Carate Brianza. 

Covid, nessun decesso in Lombardia. Due nuovi contagi i Brianza

Nessun decesso, aumentano ‘Guariti e dimessi’ (+72), calano i ricoveri (stabili quelli in terapia intensiva e diminuiscono di 5 quelli in terapia non intensiva).

Intervista al sindaco di Monza, Dario Allevi: “Credo nei monzesi e nella loro grande forza di volontà”

In prima linea durante l'emergenza Covid, il sindaco di Monza Dario Allevi ha raccontato alla nostra redazione le fasi più delicate vissute durante la pandemia.

Brugherio, infortunio sul lavoro: 45enne perde la falange di una mano

Un 45enne, per un infortunio sul lavoro, ha subito l'amputazione della 3° falange dell'indice della mano destra.

Lissone, pacco dono per i nuovi nati: le famiglie ritirano il kit in farmarcia

I kit Pacco dono, già disponibili nelle 4 LloydsFarmacie di Lissone, potranno essere ritirati dalle famiglie previa presentazione della lettera ricevuta da parte del Comune.