13 Aprile 2021 Segnala una notizia
Balletto Nazionale Italiano e liceo coreutico Pina Bausch: unione di eccellenze

Balletto Nazionale Italiano e liceo coreutico Pina Bausch: unione di eccellenze

8 Aprile 2019

Un repertorio che spazia dal classico al contemporaneo ha caratterizzato lo spettacolo del Balletto Nazionale italiano, sabato 30 marzo, al teatro Alfredo Chiesa di Milano, dal “Passo a tre delle odalische” tratto dal balletto “Il Corsaro” di Adolphe Adam a “In the middle somewhat elevated”, di William Forsythe e poi le nuove coreografie del direttore artistico Bogdan Alvino “OmoAmore” che indaga gli aspetti più intimi dell’omosessualità e “Involution”.

La compagnia si compone di una quindicina di ballerini classici e contemporanei, formatisi nelle migliori accademie milanesi.
Gli studenti delle classi prime, seconde e quarte del liceo coreutico Pina Bausch di Busto Arsizio hanno preso parte allo spettacolo con efficaci coreografie d’insieme, sotto la guida delle insegnanti Siriana Spaziani e Antonietta Buccolieri e Ilaria De Santis.

Il direttore artistico Bogdan Alvino, ballerino presso l’American Ballet Theatre di New York e l’Opera di Parigi, terminata la sua attività in scena, ha deciso di trasmettere la sua esperienza ai giovani. Da qui l’idea di fondare il Balletto Nazionale Italiano e poi la collaborazione con il Liceo coreutico Pina Bausch di Busto Arsizio, autentica fucina di talenti.
E’ l’inizio di un sodalizio professionalizzante per i ragazzi del liceo coreutico, futuri ballerini, con una delle realtà emergenti di punta del panorama artistico milanese, Il Balletto Nazionale Italiano. Per gli studenti è stata un’occasione per calcare il palcoscenico, sotto la guida di un ballerino e coreografo di esperienza internazionale. “I ragazzi sono stimolanti, dotati e carichi di entusiasmo – commenta il maestro Alvino – e lavorando con loro si crea un’energia positiva di grande effetto in scena. E’ un piacere vederli crescere nella danza che ha una grande valenza formativa ed educativa. In sala e in palco si impara a riconoscere i propri limiti, a superarli e a tirare fuori tenacia, energie e talento insospettati”.
Bogdan Alvino ha devoluto parte del ricavato della serata all’associazione “Children protection world” che opera contro le violenze e gli abusi su minori e disabili.
A fine serata, Alvino ha anche dato alcune borse di studio ad allievi del liceo coreutico, chiamati a entrare nel nascente corso accademico professionale di 8 anni, del Balletto Nazionale Italiano, con sede a Milano (Sesto San Giovanni).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi