12 Dicembre 2019 Segnala una notizia
Seveso, il consiglio sospende il Piano del Traffico (per un solo voto)

Seveso, il consiglio sospende il Piano del Traffico (per un solo voto)

28 Marzo 2019

Pgtu sospeso fino a nuovo ordine, ovvero fino a quando verrà stabilito definitivamente se la Vas, la Valutazione ambientale strategica, è necessaria oppure no. Lo ha stabilito il consiglio comunale di Seveso lunedì 25 marzo, dopo una seduta fiume protrattasi fin oltre mezzanotte. In gioco c’è la futura viabilità della città, e non stupisce che su un tema tanto delicato la già traballante maggioranza si sia spaccata: la decisione, infatti, è stata presa per un solo voto in più, 9 favorevoli (Lega e Fratelli d’Italia), 6 contrari (Forza Italia, Pd e la lista civica “MuoviAmo Seveso”) e un astenuto, paradossalmente proprio Paolo Butti, l’ex sindaco che nella scorsa amministrazione aveva fatto approvare quel Pgtu, e che in consiglio rappresenta le liste civiche di centrosinistra.

«Ciò che è in corso rimarrà valido, ma non verranno attivati nuovi progetti – ha spiegato il vicesindaco David Galli a proposito della sospensione del Pgtu -. Dobbiamo tornare al giorno zero e rifare il procedimento. Dalla relazione delle autorità capiremo se sarà possibile recuperare il lavoro fatto dalla precedente amministrazione o se sarà necessario reperire nuove risorse
economiche per riavviare tutto l’iter. Fino ad allora, l’atto è da considerarsi viziato». Galli, che prima del voto sulla sospensione del Pgtu ha presentato nel dettaglio lo stato dell’arte, dagli ultimi confronti avuti con Regione Lombardia, Ferrovienord e Autostrada Pedemontana Lombarda fino ai dubbi sulle opere previste, prima fra tutte la Tangenzialina Nord Cesano, non ha nascosto il suo scetticismo e la sua avversione ai sottopassaggi: «Rischiamo di avere una città in una situazione peggiore di quella di oggi – ha ammonito, ricordando il caso del sottopasso di Baruccana, che, anziché migliorare la viabilità della zona, l’ha peggiorata. E critica il modus operandi dell’ultima giunta -. Ci sono delle incoerenze tra il Pgt approvato da Butti e il suo Pgtu: nel primo, per esempio, si parla di un sottopasso pedonale in via Manzoni, mentre nel secondo quello stesso sottopasso diventa veicolare».

Anche se non è (ancora) stato annullato, il Pgtu sospeso comporta inevitabilmente la messa in discussione di quelli che sembravano progetti approvati e in via di attuazione: compreso il famoso sottopasso sud, ormai da tempo un miraggio a cui molti si sono appellati, trasversalmente in tutte le aree politiche, anche in campagna elettorale. «Mentre noi siamo ancora fermi al passaggio a livello, negli altri comuni le opere le hanno fatte – si è lamentato Alfredo Pontiggia (Forza Italia) -. A Seveso di sostenibile c’è ben poco: perché si campa di idee e non di fatti, ogni volta che si cambia il sindaco quello nuovo ferma tutto e si ricomincia da capo. Se non volevate i sottopassi – ha detto riferendosi alle critiche mosse da Galli a questa soluzione – dovevate scriverlo nel programma elettorale: alla gente abbiamo detto che avremmo fatto in modo di aiutarli a passare dall’altra parte. Se ci sono dei soldi – ha aggiunto – non si può buttarli via, l’amministrazione deve essere capace di spenderli bene». «Bisogna fare qualcosa per risolvere la situazione: invece, e non voglio fare polemiche, mi sembra evidente che non ce ne sia la volontà» ha protestato Clemente Galbiati, che sul sottopasso di Baruccana ha fatto notare, piccato, che era stato il sindaco Donati, con Galli vicesindaco, a restringerne la larghezza rendendone impossibile il passaggio agli autobus. «Con la Lega è sempre un attacco continuo, mai un “vorremmo fare”, mai una proposta» gli fa eco il consigliere Michele Zuliani (sempre di “MuoviAmo Seveso”).

«Lunedì si è persa l’ennesima occasione per fare un passo in avanti nella riduzione del problema della nostra città, l’attraversamento ferroviario – ha commentato poi Butti -. La maggioranza, mischiando questioni tecniche con questioni politiche, ha architettato un attacco nei confronti della mia amministrazione. Con la motivazione della richiesta di un “progetto globale” di miglioramento della qualità di vita della città, fermano e criticano tutto. Questa amministrazione, che ha come principale vanto quello di aver organizzato gli eventi natalizi, sta facendo perdere a Seveso l’ennesimo treno per i sottopassi. Accolgo favorevolmente anche l’idea che il mondo politico, civico ed associativo sevesino che vuole contrastare questo immobilismo si unisca in un’azione forte e comune che superi le divisioni di partito o di storia locale. La posta in gioco è il futuro della nostra città». «Le azioni concrete e gli effetti di questo Pgtu non sono stati minimamente messi a terra. Quindi sospendete il nulla – ha aggiunto Anita Argiuolo (Pd). La sospensione del Pgtu è inutile, anzi, sembra una farsa pretestuosa al solo fine di una sterile propaganda politica che non interessa a nessuno se non una cerchia di facinorosi leghisti che intendono la politica uno scontro costante tra tifoserie».

«Ho trovato sconcertanti e di una gravità assoluta le parole dette in consiglio comunale dall’ex sindaco Galbiati e dal consigliere Pontiggia – ha sottolineato il sindaco Luca Allievi -. Entrambi hanno pubblicamente invitato la mia amministrazione a non rispettare la Legge e a soprassedere sul fatto che il Pgtu del comune di Seveso non sia stato sottoposto al procedimento di verifica di sostenibilità ambientale, così come previsto dalle norme. Condivido le parole del capogruppo della Lega Mauro Tonoli che ha definito omertoso il comportamento dei consiglieri comunali che hanno invitato l’Amministrazione Comunale a non essere rigorosi nel pretendere il rispetto delle previsioni normative in tema di tutela ambientale». «Fra chi ha votato contro, nessuno è riuscito a dire se l’atto è legittimo: mi trovo in difficoltà su questo punto, si tratta di legge. E le procedure di legge valgono: fa venire i brividi sentire dei consiglieri che lo ignorano» ha affermato Galli.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Articoli più letti di oggi

Da domani maltempo e venerdì arriva la neve in Brianza

Giovedì neve in collina al Nord, a tratti in pianura sull'Emilia; venerdì fiocchi a tratti in Brianza.

San Gerardo, lancia sedie e aggredisce gli agenti: 65enne sottoposto a TSO

San Gerardo: un 65 enne italiano, ha perso letteralmente la testa, dinanzi alla notizia delle dimissioni della madre 90enne: ha iniziato ad aggredire i poliziotti e poi ha lanciato anche delle sedie lungo le corsie. Denunciato.

Misinto: scoperto il capannone delle auto rubate e smontate

E' stato scoperto a Misinto, un capannone in cui finivano decine di auto rubate. Qui venivano smembrate e poi i pezzi più richiesti venivano rivenduti sul mercato nero. Fermati tre uomini e arrestati i due autori materiali dei furti.

Monza-Bettola: dentro la manovra 15milioni per il completamento della Metro

Con i lavori per le Olimpiadi invernali 2026 Veneto, Lombardia, Trento e Bolzano avranno a disposizione 1 miliardo del Fondo pluriennale per gli investimenti finanziato con la manovra.

Successo per la prima cena benefica del San Gerardo

Una grande raccolta fondi a favore dell’Unità operativa complessa di chirurgia toracica per la realizzazione di una sala operatoria “del futuro”.