20 Aprile 2021 Segnala una notizia
Quota 100, tutto quello che c’è da sapere in 5 assemblee pubbliche di Inca Cgil

Quota 100, tutto quello che c’è da sapere in 5 assemblee pubbliche di Inca Cgil

5 Marzo 2019

“Seminario informativo Quota 100”. Questo il titolo della nuova iniziativa di Inca, il patronato della Cgil, e dalla Camera del Lavoro di Monza e Brianza. Stiamo parlando di cinque assemblee pubbliche aperte alla cittadinanza per informare e per dare risposta alle numerose richieste di chiarimenti in merito alla nuova misura introdotta dal governo.

Gli incontri saranno curati dagli esperti del patronato Inca-Cgil di Monza e Brianza e serviranno ad illustrare quanto prevede la normativa in materia, chiarendo quali sono le opportunità e le modalità operative.

Il primo appuntamento è previsto per martedì 12 marzo alle 18 a Vimercate, presso l’Auditorium Biblioteca di piazza Unità d’Italia, 2.

La formazione su Quota 100 verrà replicata martedì 19 marzo alle 18 e 30 a Carate Brianza, presso il Centro anziani “Pierino Aliverti” di via Nazario Sauro, 26.

La settimana successiva, martedì 26 marzo, sarà la volta di Cesano Maderno: l’incontro di formazione è previsto alle 18 presso Auser di via S. Martino, 7.

Il 2 aprile alle 18, il seminario informativo farà tappa a Desio, presso la Camera del Lavoro di via F.lli Cervi, 25.

Infine, ultima tappa il 9 aprile, sempre alle 18, presso la Camera del Lavoro territoriale di Monza, in via Premuda, 17.

“Questi incontri di formazione sono organizzati per approfondire la materia e per offrire un supporto concreto alle persone che possono avvalersi di questa opportunità”, spiega Davide Cappelletti, direttore di Inca-Cgil Monza e Brianza, che aggiunge: “I nostri sportelli sul territorio sono attrezzati per offrire una consulenza approfondita su questa materia”.

“Ci siamo organizzati per rispondere nel migliore dei modi alle richieste delle lavoratrici e dei lavoratori brianzoli – aggiunge Angela Mondellini, segretaria generale della Cgil di Monza e Brianza –. Quota 100 può essere un’opportunità anche se non risponde a tutte le problematiche che in questi anni abbiamo sollevato. Rimangono aperti temi importanti come i periodi di cura a carico delle donne, il lavoro gravoso e, soprattutto, la pensione di garanzia per i giovani, spesso condannati a svolgere lavori precari e discontinui”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi