Quantcast
Ornago, topolini usati come esche: trovati in gabbiette per richiamare i rapaci - MBNews

Ornago, topolini usati come esche: trovati in gabbiette per richiamare i rapaci

Le responsabili del Movimento Animalista MB condannano il gesto. "La vita è un dono prezioso, anche quella di un piccolo topolino".

topolini-topi-bianchi-freeweb

In un’area di Ornago, adiacente a via Santuario e a Sud di cascina San Giuseppe, le Guardie Ecologiche Volontarie hanno ritrovato un topolino vivo, bloccato con un chiodo per la coda ad un tronco d’albero, e altri in una gabbietta poco distante. L’intento dell’autore era quello di richiamare i rapaci che popolano la zona del parco Agricolo Nord est P.a.n.e., cercando di immortalarli con fototrappola.

Il ritrovamento ha indignato non solamente il Presidente del parco, ma anche la sezione Movimento Animalista Monza e Brianza, che condanna il gesto.

“Riteniamo sia un atto di estrema crudeltà e barbarie” dichiarano Barbara Zizza e Chiara Nogarotto, rispettivamente Responsabile e Viceresponsabile della sezione. “Essere fotografi naturalisti significa amare e rispettare la natura e la fauna e nessuna motivazione può giustificare un atto simile. Il nostro compito è di salvaguardare e tutelare ogni forma di vita, anche quella di piccoli animali indifesi, come i topolini bianchi. Troviamo assurdo che si possa arrivare a tanto solo per scattare una fotografia e auspichiamo che le forze dell’ordine individuino quanto prima il Responsabile”.

Proprio di alcuni giorni fa è la conferenza di Movimento Animalista MB, Enpa Monza e Brianza e LAV Monza e Brianza sul maltrattamento di animali, in cui è stata discussa la relazione tra crudeltà verso gli animali e violenza interpersonale. L’evento è stato seguito da una campagna social: “Dall’indifferenza non ci si può difendere”, che sottolinea l’importanza di denunciare i casi di maltrattamento di animali alle forze dell’ordine, e che in poche ore ha ottenuto circa 15.000 visualizzazioni.

Rispettare l’ambiente e la natura è un dovere e tutelare gli animali è un compito dal quale nessuno si dovrebbe esimere” continuano le responsabili della sezione monzese del Movimento. “La vita è un dono prezioso, anche quella di un piccolo topolino“.