10 Dicembre 2019 Segnala una notizia
Ornago, il parco denuncia: "Esche vive per fotografare i rapaci"

Ornago, il parco denuncia: “Esche vive per fotografare i rapaci”

4 Marzo 2019

Una prova di barbarie ingiustificata ai danni di piccole bestiole indifese. Il quadro surreale si è materializzato in un’area boscata di Ornago, a lato della via Santuario, in una porzione che rimane a sud di Cascina San Giuseppe.

Come molti sapranno, lo scenario si presta bene, per gli amanti della fotografia naturalistica e della variegata avifauna locale, per immortalare le numerose specie di rapaci che popolano le aree del Parco Agricolo Nord Est (P.A.N.E.). Del resto qui non è complicato scorgere esemplari di civette, allocchi, barbagianni, gufi, poiane e non solo. Basta soltanto saper cogliere l’attimo. Appunto.

Ecco allora che qualcuno ha pensato ad un escamotage barbaro per facilitarsi il compito, fissando una fototrappola ad un albero e puntandola sul moncone di un tronco, sul quale era stato posizionato un topolino vivo, bloccato per la coda. Un richiamo perfetto per i predatori alati del parco, e quindi per riprendere gli esemplari. Non distante dal punto incriminato è stata rinvenuta anche una gabbietta aperta, con alcuni topolini bianchi a scorrazzare nei paraggi.

Il ritrovamento è stato effettuato dalle Guardie Ecologiche Volontarie del parco nella giornata di domenica durante un normale servizio di vigilanza. Dell’accaduto sono state informate le autorità competenti, in questo caso i Carabinieri Forestali, che hanno provveduto a mettere sotto sequestro il tutto.

Dal canto suo il Parco ci ha tenuto a segnalare l’episodio, prendendo le distanze da questo genere di pratiche, sottolineandone la modalità lesiva della professionalità della maggior parte dei fotografi naturalisti che utilizzano metodi leciti per l’attività.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Lucchini
Amante dell'arte e della (buona) musica, mi diverto ad addentrarmi negli angoli inesplorati della cronaca locale, alla ricerca di verità e curiosità del borgo accanto. Scrivo per passione. Lo stile? Per me non è importante, è tutto.


Articoli più letti di oggi

Il Capodanno a Seregno sarà rock!

Al PalaSomaschini, concerto-tributo dedicato ai Queen in attesa del 2020

Carate: al via i lavori di messa in sicurezza del ponte di Realdino

Dal 10 dicembre previste modifiche alla viabilità per permettere la sostituzione di alcuni pluviali con l'utilizzo di una tecnica sperimentale. Il ponte da tempo è sotto stretto monitoraggio.

Monza: in pieno centro ubriaco aggredisce una coppia, denunciato

Centro monza, un pazzo danneggia l'auto di una coppia e sferra un cazzotto al fidanzato. Denunciato

Monza, San Rocco: auto si schianta in rotonda

Incidente a San rocco, la mini finisce sopra le barriere dei lavori in corso.

Monza incidente sul lavoro: uomo precipita in via Buonarroti

Il 2019 non è ancora chiuso e il numero di incidenti sul lavoro in provincia di Monza e Brianza continua a crescere.