19 Aprile 2021 Segnala una notizia
Nuovo presidio davanti al Tribunale per gli ex dipendenti Bames e Sem

Nuovo presidio davanti al Tribunale per gli ex dipendenti Bames e Sem

1 Marzo 2019

Nuova udienza per il fallimento Bames e Sem. Venerdì 8 marzo si torna davanti al Giudice per le indagini preliminari per discutere del rinvio a giudizio dei 10 imputati di bancarotta fraudolenta e della distrazione di fondi da parte di ex proprietari e dirigenti del gruppo “Bartolini progetti” a cui le due società facevano capo prima del fallimento avvenuto nel 2013.

Un calvario senza fine per gli ex lavoratori delle due aziende del comparto ex Celestica di Vimercate che attendono da mesi che il Tribunale di Monza si pronunci in merito alla richiesta di rinvio a giudizio. A novembre l’udienza era saltata  per un problema legato all’aula e il giudice l’aveva spostata a marzo. “Tra discussione sulle costituzioni di parte civile e rinvii siamo alla sesta udienza da quando il 31 gennaio 2018 è stata emessa la richiesta di rinvio a giudizio ed è evidente che tra gli ex dipendenti e non solo, c’è una forte aspettativa affinché venga finalmente presa la decisione di rinviare a giudizio gli imputati e in questo modo far partire il procedimento penale.” si legge in una nota stampa del Comitato lavoratori e lavoratrici ex Bames-Sem.

IL PRESIDIO

Per tenere alta l’attenzione sul caso ex lavoratori e sindacati hanno organizzato per l’8 marzo un presidio davanti al Tribunale a partire dalle ore 8.30. “Saranno presenti gli ex dipendenti Bames che si sono costituiti parte civile e sono stati accolti per i danni morali, orgogliosi di tutte le iniziative e le lotte che, con il supporto delle organizzazioni sindacali Fim Cisl e Fiom Cgil, hanno fatto in questi anni. Orgogliosi di aver portato il gruppo dirigente e la famiglia Bartolini in un’aula di tribunale, costituendosi come parte civile nei confronti dei 10 indagati e in tal senso sono stati ammessi dal Giudice per i danni morali”.

SI’ AL RINVIO A GIUDIZIO

Gli ex dipendenti auspicano che ci sia finalmente il rinvio a giudizio ed un processo che accerti tutte le responsabilità nei confronti di chi ha portato al fallimento queste aziende creando enormi problemi economici e sociali: “Chiediamo che vengano accertate le responsabilità di chi ha portato delle importanti realtà industriali al fallimento per bancarotta fraudolenta, chiediamo che sia fatta Giustizia”.

APPELLO ALLA POLITICA

Il Comitato pone anche l’accento sull’area che ancora oggi è sotto sottoutilizzata che deve essere rilanciata: “Il tema del suo riutilizzo è uno degli aspetti che vogliamo ancora una volta evidenziare e lo facciamo rivolgendoci a tutto il mondo della Politica istituzionale (Locale, Provinciale, Regionale e Nazionale), per questo motivo chiediamo loro di essere presenti a questa iniziativa”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi