20 Ottobre 2019 Segnala una notizia
Nuova sede, Confimi Monza e Brianza: "Fare gruppo e più competitività delle Pmi"

Nuova sede, Confimi Monza e Brianza: “Fare gruppo e più competitività delle Pmi”

19 Marzo 2019

Globale e locale. Dalla loro integrazione e capacità di produrre effetti positivi per il maggior numero di persone dipende il futuro della nostra società. Una sfida dal valore immenso che coinvolge tutti nella quotidianità. Ognuno per la propria parte e nel proprio ruolo. Perché le nostre scelte, la nostra storia contribuiscono, a volte inconsapevolmente, a fare la Storia. Che si costruisce, giorno dopo giorno, attraverso fatti e decisioni. Anche quelli la cui importanza si riesce a comprendere pienamente solo nel tempo.

E, così, il 18 marzo, nell’inaugurazione della nuova sede di Confimi (Confederazione dell’industria manifatturiera e dell’impresa privata) Monza e Brianza, che si è trasferita da viale Elvezia alla vicina via Locarno, sempre a Monza (clicca l’articolo), c’è molto di più che la necessità dell’associazione imprenditoriale di avere spazi più ampi e funzionali.

“Crediamo sia importante fornire un punto di riferimento locale in un contesto dominato dalla globalizzazione, senza per questo chiudersi nel proprio giardino – afferma Nicola Caloni, presidente di Confimi Monza e Brianza – noi, anche con questa nuova sede, ci candidiamo sempre di più ad essere per le Piccole e medie imprese brianzole un supporto in grado di fornire servizi di consulenza personalizzati, specifici per le esigenze di ciascuno, e approfondimenti su un ampio ventaglio di tematiche economiche, finanziarie e burocratiche”.

Tra queste ultime c’è anche la tutela del credito delle imprese e del rapporto con i vari interlocutori impegnati in questo ambito. Come Deutsche Bank Financial Advisors, nuova divisione della banca tedesca, i cui rappresentanti, presenti all’evento Confimi del 18 marzo, hanno spiegato il loro obiettivo di essere d’aiuto alle imprese e agli imprenditore. Anche attraverso “Fai +1%”, la campagna, in corso fino al 31 maggio (vedi qui), pensata per attirare investimenti di clienti privati e aziende.

La rinnovata casa monzese di Confimi, in una sorta di continuo rimando tra locale e globale, ha visto anche la partecipazione di Paolo Agnelli, presidente nazionale dell’associazione imprenditoriale, nata alla fine del 2012 e oggi costituita da 30mila aziende iscritte, che impiegano circa 420 mila addetti e generano un fatturato aggregato di circa 72 miliardi di euro annui.

 L’industriale bergamasco, alla guida dell’azienda di famiglia leader nel settore dell’alluminio, ha colto l’occasione per rivendicare l’accresciuta visibilità pubblica di Confimi e sottolineare quali sono le esigenze attuali delle imprese italiane. Soprattutto quelle piccole e piccolissime, la quasi totalità del tessuto economico nazionale.

“Nell’ultima Legge di Bilancio possiamo considerare nostri successi la riduzione del 30% del premio Inail per il 2019 e il raddoppio dal 20 al 40% della deducibilità IMU sugli immobili strumentali delle imprese – afferma Agnelli – ci sono, però, altre battaglie da vincere”.

“Il prossimo anno uno dei temi importanti sarà quello della legge di rappresentanza, con in prima linea la Cgil e Confindustria, che riguarda il valore della contrattazione collettiva – continua – inoltre continueremo a chiedere il taglio del costo del lavoro e dell’energia, che aiuterebbe le Pmi e l’economia italiana molto più che  la riduzione dell’Ires (Imposta sul reddito delle società, Ndr”.

Proprio queste ultime sfide, calate nella realtà della Brianza, assumono un rilievo particolare. Come spiega ad MBNews il leader della territoriale, Nicola Caloni.

La portata dei temi in discussione inevitabilmente ha un interlocutore privilegiato nella politica. Non solo quella del Governo nazionale, ma anche e soprattutto quella locale. Che in Regione Lombardia, la più popolosa d’Italia, ha una forte spinta all’internazionalizzazione, alla ricerca e all’innovazione. In un rapporto di collaborazione, orientato allo sviluppo, con le associazioni imprenditoriali del territorio.

E’ questa la direzione da seguire, secondo quanto afferma ad MBNews Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione.

Il gioco di squadra e la flessibilità, insomma, sono le due estremità del filo rosso che collega politica e impresa. E la Regione Lombardia ha in cantiere novità pronte a partire. “A breve approveremo lo stanziamento di 750 milioni di euro in 3 anni per la ricerca e l’innovazione” annuncia Sala.

“Settimana prossima incontreremo Israele e il Texas perché il primo investe il 4,2% del proprio Pil in ricerca, ma ha bisogno di trovare ulteriori sbocchi oltre gli Usa – continua – il Texas, invece, ha forti capitali da investire nella sanità, ma ha una carenza di statistiche dal valore generalizzato”. Questo e altro bolle nella pentola della crescita economica e sociale della nostra Regione. Ai futuri commensali il giudizio sulla bontà dei prodotti serviti in tavola.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi

Monza e Brianza che fare questo weekend? Ecco gli eventi scelti per Voi!

Feste, eventi culturali e sportivi... ecco la nostra selezione di eventi!

Biassono: incidente a San Giorgio, traffico in tilt

Incidente tra due auto a Biassono, vicino alle mura del parco. A San Giorgio le due vetture che si sono scontrate hanno completamente bloccato il traffico.

“City Booming” a Monza: 7 milioni di mattoncini Lego per la città più grande del mondo

Una metropoli colorata, riprodotta nei minimi particolari, dove in ogni angolo c’è una storia da raccontare e qualche aneddoto da scoprire.

Lissone, tutti contro tutti per i parcheggi a pagamento. Continua la polemica per la “zona rossa”

E' ancora polemica per le strisce blu in centro a Lissone. Codacons: "Provvedimento lesivo, manderemo una diffida al comune"

Arcore: 62enne aggredita alle spalle e derubata da due sconosciuti

Donna di 62 anni aggredita e scippata all'interno del cimitero comunale di Arcore. Indagini dei Carabinieri in corso.