11 Aprile 2021 Segnala una notizia
Neonatologia di Carate: nuove culle per il co-sleeping e un nuovo manuale sul parto

Neonatologia di Carate: nuove culle per il co-sleeping e un nuovo manuale sul parto

18 Marzo 2019

Il Centro Aiuto alla Vita besanese ha donato tre lettini per il co-sleeping all’Ospedale di Carate: una per ogni decennio di attività. In occasione del 30esimo anniversario di fondazione, il CAV, da sempre impegnato nella difesa della vita, ha deciso di raccogliere fondi e fare questo meraviglioso dono a tutte le mamme e neonati di Carate e non solo. “In questo momento difficile in cui le risorse economiche sono scarse – commenta Nunzio Del Sorbo, direttore generale Asst di Vimercate – avere questi contribuiti ci dà una mano importante, perché ci permette di puntare su qualcos’altro”.

Neonatologia d’eccellenza: l’ospedale di Carate sempre più attento alle esigenze di mamma e bambino

Per il neonato la vicinanza della madre è una garanzia per l’adattamento alla vita fuori dal pancione ma, come spiega la Dottoressa Patrizia Calzi, primario di Pediatria e Neonatologia: “la condivisione del letto può rappresentare, in alcune situazioni, un fattore di rischio per un evento tragico. Ecco perché siamo davvero molto felici che ci siano state donate queste tre nuove culle per il co-sleeping – afferma – perché permettono alla mamma e al bambino, soprattutto nei primi importanti giorni di vita extrauterina, di poter dormire e risposare a contatto ravvicinato ma in estrema sicurezza”.

L’esperienza del parto sempre più “dignitosa” grazie al nuovo libro di Anna Locatelli

La Dottoressa Anna Locatelli, Direttore del Dipartimento Materno Infantile dell’ASST di Vimercate, nonché primario della struttura di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Carate, ha firmato, insieme a Virginio Meregalli, la terza edizione del “Manuale di Sala Parto” (ed. Hermes).

“Il volume, fresco di stampa, ha una impronta clinica – spiega la specialista dell’ASST di Vimercate– basata sia sulla letteratura scientifica più aggiornata, sia sulla nostra esperienza concreta, considerando come fine ultimo – aggiunge – quello di far vivere alla donna, in maniera dignitosa, l’esperienza del parto, salvaguardando il benessere materno- fetale e conservando la dimensione naturale dell’evento della nascita”. Il testo che, nelle precedenti edizioni ha venduto migliaia di copie, è rivolto a studenti di Medicina e Ostetricia, alle ostetriche e agli specializzandi di ostetricia e ginecologia.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi