Quantcast
Monza, l'educazione dei giovani monzesi è affidata alle scuole paritarie - MBNews

Monza, l’educazione dei giovani monzesi è affidata alle scuole paritarie

Cresce la popolazione scolastica, di pari passo con la presenza di giovani studenti stranieri

bambino-studente-scrivere-freeweb

Meglio la scuola paritaria per allevare ed educare le giovani leve monzesi. E’ questa la tendenza messa in risalto dall’ultima elaborazione realizzata dall’Ufficio Statistica del Comune di Monza sul mondo scolastico cittadino. Uno studio dal quale emerge che le preferenze per la scelta della scuola paritaria sono maggiori nell’educazione rivolta ai bambini (66,2% nelle scuole dell’infanzia, nella primaria il 24,2%); mentre sono più contenute nell’istruzione secondaria (il 21,8% in quella di primo grado, il 14,9% in quella di secondo grado).

Per quanto riguarda la popolazione scolastica monzese vale invece la pena sottolineare la costante crescita in questi ultimi 20 anni. A partire dall’anno scolastico 2001/2002 gli studenti di Monza crescono fino all’anno scolastico 2007/2008, infatti si passa dai 21.289 iscritti dell’anno scolastico 2001/2002, ai 23.672 iscritti del 2007/2008, poi una flessione e un incremento negli gli ultimi anni, per arrivare al record di 25.065 iscritti dell’ultimo anno scolastico. Lo studio messo a punto dall’Ufficio Statistica descrive, in termini quantitativi e sintetici, la popolazione scolastica del capoluogo brianzolo e raccoglie informazioni sulla consistenza ed evoluzione dell’insegnamento statale e paritario.

La popolazione scolastica è composta di 25.065 unità così suddivise: 13% nelle scuole per l’infanzia (3.264 bambini); 25% nella scuola primaria (6.275 scolari); 16,4% nella scuola secondaria di primo grado (4.110 ragazzi); 45,5% nella scuola secondarie di 2° grado (11.416 studenti. Capitolo stranieri. Per quanto riguarda gli studenti non italiani presenti nelle scuole di Monza, esclusa la materna, sono 2.467 (oltre i 662 delle materne) e negli ultimi 17 anni il numero è aumentato di quasi 2 mila unità.

In dettaglio: da 273 a 1.029 iscritti stranieri nella scuola primaria, da 146 a 574 nella secondaria di primo grado, da 119 a 864 nella secondaria di 2° grado. Oltre l’85% degli studenti stranieri sceglie la scuola pubblica, il 14,5% quella paritaria. Se consideriamo infine il totale degli iscritti stranieri, anche con la materna, abbiamo 3.189 alunni stranieri, che rappresentano il 12,4% del totale.