27 Maggio 2019 Segnala una notizia
Monza, il Pd fa le pulci all'accordo Consorzio - Politecnico per il recupero del Parco

Monza, il Pd fa le pulci all’accordo Consorzio – Politecnico per il recupero del Parco

15 Marzo 2019

Riflettori puntati sul master plan per la riqualificazione di Parco e Giardini Reali. Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale dai banchi del Partito democratico sono state sollevati alcuni dubbi su di un accordo intercorso fra l’amministrazione comunale e il politecnico.

Un’intesa a quanto pare molto importante, mirata alla messa a punto del master plan, ma sulla quale il Pd vuole avere le idee chiare, soprattutto perché in ballo ci sono ben 150 mila euro di compenso.

A sollevare la questione è stato il capogruppo in aula, Egidio Riva.”Abbiamo individuato una determina dove si fa riferimento a un patto fra Comune e Politecnico di Milano per elaborare congiuntamente le definizione del bando per il master plan su Parco e Villa Reale – ha spiegato Riva -. Si tratta di un’attività ben retribuita con circa 150 mila euro. L’accordo fra enti pubblici è previsto dalla legge, ma trattandosi di una somma corposa voremmo avere alcune spiegazioni in merito”.

Lo sfondo è l’Accordo di programma varato da Regione Lombardia per il recupero del comparto composto da polmone verde, ex reggia sabauda e Autodrmo. La somma messa a disposizione è di 55 milioni di euro. Dal maggio dello scorso anno sono già state avviate alcune attività. Nello specifico sono stati spesi 212mila euro per il ripristino di idoneità della Porta di Monza, 246mila per il recupero dell’ex ippodromo, 90mila per gli interventi urgenti sui muri di cinta e 122mila per il restauro conservativo del tempietto dei giardini reali.

Obiettivo finale è il master plan, per la cui redazione è stato chiesto l’ausilio del Politecnico. “Servirebbe fare luce su due passaggi – ha aggiunto Riva -. Il primo fa riferimento al fatto che si parla di generiche attiva di ricerca da parte del Politecnico e lavorando in università vorrei capire come queste ricerche possono contribuire alla defezione del master plan. In secondo luogo questo accordo di collaborazione viene fatto a titolo di parziale ristoro dei maggiori oneri di ricerca sostenuti e anche in questo caso sarebbe necessario capire quali sono questi maggiori oneri”. 

La replica è arrivata direttamente dal direttore del Consorzio, Piero Addis. “La somma di euro 150mila al Politecnico è determinata dalla prestazione di un’equipe di dieci persone composta da tre ricercatori, tre professori associati, quattro professori ordinari, tutti con specifiche competenze nelle materie oggetto dell’accordo, per la durata di 18 mesi -ha spiegato il direttore -. A giustificazione di tale importo il Politecnico si è impegnato a produrre una rendicontazione analitica dei costi realmente sostenuti, relativamente alle risorse impiegate e ai costi della struttura”.

Addis ha poi aggiunto che la conclusione dell’intesa col Politecnico è nata in seguito alla definizione dell’Adp di Regione Lombardia, definito come “il soggetto pubblico con la migliore conoscenza ed expertise”. “L’individuazione del soggetto Politecnico è stata possibile in virtù dell’esperienza pregressa già maturata da questa istituzione universitaria riconosciuta in ambito internazionale – ha concluso Addis -. L’art 15 L.241/90 stabilisce che le amministrazioni pubbliche, quali Consorzio e Politecnico, possono concludere accordi fra loro per disciplinare lo svolgimento di attività di interesse comune”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Seggi chiusi. Ecco i dati di affluenza a Monza e Brianza alle ore 23

Il paese che registra l’affluenza più alta in Brianza per quanto riguarda sia le Europee che le Amministrative è Camparada con il (74,82% e 73,31%). 

Elezioni Europee 2019 ecco i risultati in Brianza: La Lega primo partito (41,52%)

In provincia di Monza e Brianza ha votato il 63,27% degli elettori.

L’azienda Lampre cerca dipendenti per diverse mansioni

Ecco tutte le posizioni aperte presso la prestigiosa azienda brianzola.

Elezioni amministrative ed europee: ecco i dati di afflunza alle ore 12 in Brianza

Oggi è il giorno del voto. Domenica 26 maggio seggi elettorali aperti per le elezioni amministrative ed europee 2019.

Risto Service inaugura la nuova sede ad Arcore, 80 nuovi posti di lavoro

Risto Service ha inaugurato la sua nuova seda ad Arcore con 80 nuovi posti di lavoro. Obiettivo, migliorare l'attività