23 Agosto 2019 Segnala una notizia
Assalto a portavalori, 40enne di Brugherio tra gli organizzatori

Assalto a portavalori, 40enne di Brugherio tra gli organizzatori

28 Marzo 2019

C’è anche un 40enne di Brugherio alla testa di un sodalizio criminale che aveva organizzato una violenta rapina a un portavalori messa a segno nel 2018 a Ripalta Cremasca. Lui, 40 anni, insieme a una donna di 50 anni di Soresina (Cremona) sono stati arrestati nei giorni scorsi dai carabinieri di Cremona.

L’episodio risale all’8 agosto. Un dipendente di una ditta di gestione di videogiochi di Crema, che aveva raccolto il denaro contenuto nei videopoker di alcuni bar, era stato bloccato sulla ex Paullese da un’auto, una Toyota Yaris, con a bordo tre individui, uno dei quali armato di pistola. I tre lo avevano picchiato, prima di strappargli l’incasso, circa 10mila euro, per poi tentare la fuga.

Non erano andati molto lontano: la vittima, infatti, aveva allertato i Carabinieri che erano riusciti a intercettare i malviventi a Castelleone (Cremona), bloccandone due su tre (uno era  riuscito a fuggire).

Da allora erano partite le indagini. I carabinieri sono così riusciti a dimostrare che i due arrestati avevano agito con la complicità di altre due persone: la proprietaria dell’auto usata per il colpo, che aveva una targa falsa, e un pregiudicato di Brugherio. Il ruolo della donna, considerata la mente dell’organizzazione, è risultato centrale: era sua la macchina usata per il colpo, ma la proprietaria, quasi in concomitanza con l’inseguimento, si era presentata in caserma per denunciarne il furto. Una simulazione messa in atto per dirottare i sospetti, che però era stata inutile.

Secondo gli investigatori del N.O., il colpo era frutto di un piano minuziosamente organizzato.

I due sono stati rintracciati dai Carabinieri del N.O. presso le proprie abitazioni e tradotti nel carcere.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Ospedale San Gerardo, dopo i monitor arrivano i totem per il self check in ambulatorio

Da qualche giorno sui quattro piani della Palazzina Accoglienza dell’ospedale San Gerardo, sono attivi nuovi totem per agevolare l’accesso del cittadino agli ambulatori e per gestirne la chiamata.

Temporali su Monza: strade allagate e sottopasso con mezzo metro di acqua

A seguito del forte acquazzone verificatosi questa mattina, gli agenti della Polizia Locale hanno proceduto alla chiusura temporanea del sottopasso che conduce alla SS 36.

Monza, movida di via Bergamo: parte la denuncia del ‘comitato Monza civile’

I rappresentanti del sodalizio hanno segnalato ai carabinieri l'episodio di un concerto improvvisato con bongo e chitarre.

Operaio di professione, spacciatore nel tempo libero: arrestato 51enne di Cornate

Trovato in possesso di cocaina, 1100 euro in contanti, bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento

Monza, via Calatafimi: è allerta per lo spaccio di droga ai giardini pubblici

Un residente della zona ci ha segnalato il preoccupante via vai, soprattutto serale, di piccoli criminali e clienti. L'assessore Arena assicura controlli e si lamenta della legislazione nazionale.