25 Maggio 2019 Segnala una notizia
Arriva "Il mago della pioggia", un libro per far vivere la memoria storica dello sport monzese

Arriva “Il mago della pioggia”, un libro per far vivere la memoria storica dello sport monzese

7 Marzo 2019

Chiamato dai media inglesi “the Monza gorilla”, la memoria corre veloce e proprio quando la bandiera a scacchi segna l’ultimo giro, ecco che Vittorio Brambilla, soprannominato il mago della pioggia, taglia il traguardo. Veloce. Nel tempio della velocità.

È all’interno del Monza Eni Circuit che ieri pomeriggio, mercoledì 6 marzo, è stato ufficialmente presentato “Vittorio Brambilla, il mago della pioggia”. Un libro edito da Giorgio Nada editore. Scritto da Walter Consonni e da Enzo Mauri.

Hanno presenziato, assieme agli autori del libro, il primo cittadino di Monza Dario Allevi, l’ex pilota Tino Brambilla, il direttore editoriale della Giorgio Nada Leonardo Acerbi, il direttore dell’autodromo Pietro Benvenuti ed i giornalisti Pino Allievi e Giorgio Terruzzi. In quella che è stata non una mera presentazione del libro, ma più un racconto della memoria, ampia è stata la partecipazione del pubblico. “Questa è una bellissima avventura – ha spiegato il direttore dell’autodromo Pietro Benvenuti – e vogliamo dare all’autodromo di Monza una vita di altri 100 anni. Per farlo – ha poi sottolineato – è necessario raccontare anche la sua gloria del passato”.

E di storia è giusto parlare. “Sono venuti fuori cuore e passione”, ha sottolineato Carlo Gaeta, moderatore della serata. Un cuore che non deve smettere di battere. Una passione che non deve scemare. Ne sono la prova le parole dell’editore. “Quando anni fa decidemmo di fare una collana dedicata ai libri sportivi, pensammo subito che avremmo corso un rischio pericoloso, quello di non vendere”. Ma chi non risica, del resto, non rosica. E la scommessa fu invece vinta. La nostra – ha dichiarato Leonardo Acerbi – è stata una sfida che ha consentito il recupero della memoria e che ancora oggi consente, che tutto non si perda in una notte di oblio“.

l’editore della collana Giorgio Nada Editore, Leonardo Acerbi intervistato da Carlo Gaeta

Nato a Monza l’11 novembre del 1937, Vittorio Brambilla è stato un pilota eclettico. Dalla sella di una moto, al volante di una monoposto. Vittorio, amato e rispettato all’interno dell’ambiente sportivo, colse il suo unico successo in Formula 1, sotto il diluvio, durante il Gran Premio d’Austria del 1975. Da qui il suo soprannome. Il mago della pioggia.

Il libro scritto da Walter Consonni e da Enzo Mauri, racconta la sua vita. I suoi aneddoti, ma anche e soprattutto un po’ di storia. Quella di Monza e della sua realtà. Quella di un uomo buono, di un pilota umile “che avrebbe potuto vincere molto di più e che – racconta Mauri – proprio per la sua umiltà ha invece vinto meno”. Ma la storia premia e i grandi dei dell’Olimpo non vengono dimenticati. Questa, forse, la sua vittoria più grande. Quella che sempre lo consacra sul podio degli eroi.

Testimonianze e racconti. Questo il grande focus della serata. “La memoria – testimonia Giorgio Terruzzi – va salvaguardata perché ha connessioni con la quotidianità di tutti noi e, allo stesso tempo, ci riporta a ciò che siamo”.

“Il mago della pioggia” è dunque un libro che permette alla storia di incontrare il presente e di ingranare la marcia, verso la memoria del futuro. Per toccare i cielo. Sopra la pioggia, oltre le nuvole. Sempre di corsa. Per la vittoria, nell’Olimpo dei grandi.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Monza, auto sventrata da ladri esperti. “Hanno portato via tutto”

Il proprietario ha parcheggiato non troppo distante dal viale Cesare Battisti, una via trafficata, a ridosso di due palazzine.

Arcorese tenta di salvare un uomo, ma muore per le ustioni

Rimasto gravemente ustionato, Martino Iacino, il 55 enne di Arcore, è morto nelle scorse ore a causa di complicazioni per le gravi ustioni sul 90% del corpo.

Monza, deceduta donna investita sulle strisce pedonali in via Cavallotti

Lo scontro è avvenuto con un autocarro guidato da un uomo di 64 anni di Vedano

Monza e Brianza che fare questo weekend? Ecco gli eventi scelti per Voi!

Festival, sagre, street food, mostre... ecco la nostra selezione di eventi!

L’azienda Lampre cerca dipendenti per diverse mansioni

Ecco tutte le posizioni aperte presso la prestigiosa azienda brianzola.