02 Agosto 2021 Segnala una notizia
Ndrangheta sempre forte in Lombardia, lo dice la relazione della Dia

Ndrangheta sempre forte in Lombardia, lo dice la relazione della Dia

21 Febbraio 2019

L’Ndrangheta in Lombardia è radicata, è riuscita a dotarsi di una struttura di coordinamento sul territorio denominata, appunto, “la Lombardia”, intesa come una vera e propria “camera di controllo”, in collegamento con la “casa madre” reggina e funzionalmente sovraordinata ai locali presenti nella zona. È quanto emerge dalla relazione semestrale al Parlamento della Dia, Direzione Investigativa Antimafia.

A quanto emerso dal documento, negli anni le investigazioni hanno tracciato la presenza di numerosi locali di ‘ndrangheta nelle province di Milano, Como, Monza – Brianza (in particolare Monza, Desio, Seregno, Lentate sul Seveso e Limbiate), Lecco, Brescia, Pavia e Varese.

A febbraio, per quanto riguarda il nostro territorio,  le operazioni “Martingala” e “Vello d’Oro”, hanno fatto luce su un sodalizio criminale partecipato da esponenti delle cosche Barbaro – I Nigri e Nirta-Scalzone, nonché da un soggetto originario di Melito Porto Salvo, ma residente a Vimercate, quale principale artefice del sistema delle false fatturazioni e “regista” delle movimentazioni finanziarie dissimulate di fittizie attività commerciali.

Secondo le accuse, in particolare, sfruttando una ragnatela di imprese nazionali ed estere a lui riconducibili, il falso imprenditore con base a Vimercate avrebbe creato un vero e proprio sistema di false fatturazioni finalizzate alla frode fiscale e al riciclaggio.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi