Economia

I sindacati insorgono contro Autoguidovie: sciopero unitario venerdì 1° febbraio

Le Categorie: “Le lavoratrici e i lavoratori del settore meritano rispetto”.

autoguidovie-nuove-by-uffst

Seconda azione di sciopero – dopo quella dello scorso 11 gennaio – in Autoguidovie oggi, venerdì 1° febbraio, dalle 8:30 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio.

A comunicarlo sono le sigle sindacali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl Autoferrotranvieri.

“Scioperiamo compatti – si legge nella comunicazione unitaria – per chiedere il rispetto dei nostri diritti e della nostra dignità”.

Lo sciopero interesserà tutto il territorio regionale e servirà a denunciare, ancora una volta, le pessime condizioni di lavoro in cui sono costretti a stare le lavoratrici e i lavoratori in Autoguidovie, obbligati a “colmare le lacune aziendali” con la propria professionalità.

L’azienda non sembra intenzionata ad affrontare le difficoltà che i sindacati hanno più volte denunciato e “anzi, persegue la sua politica provocatoria”. Un atteggiamento che danneggia anche il servizio stesso, facendo pagare il conto più salato, oltre ai lavoratori, agli utenti che utilizzano il servizio.

Preoccupazione anche dal punto di vista occupazione: “Siamo molto preoccupati anche per l’atteggiamento imprenditoriale di Autoguidovie, soprattutto in vista delle future gare d’appalto”, spiega Sara Tripodi, Segretaria della Filt-Cgil di Monza e Brianza.