19 Settembre 2020 Segnala una notizia
Provincia di Monza, Invernizzi accelera sul biglietto unico del trasporto pubblico

Provincia di Monza, Invernizzi accelera sul biglietto unico del trasporto pubblico

11 Gennaio 2019

Un solo biglietto col quale viaggiare su tutti i mezzi del traporto pubblico locale. L’Assemblea dei soci dell’Agenzia del Trasporto pubblico locale della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia ha approvato  il programma che prevede la riorganizzazione dei servizi nell’intero bacino.

LE NOVITA’

Il nuovo programma prevede l’introduzione, a partire dal 2020 di nuovo modello di servizio basato su tre punti cardine: frequenza fissa, cadenzamento e interscambio. Ma, soprattutto, prevede l’introduzione di un nuovo sistema tariffario basato sull’integrazione, ovvero la possibilità di utilizzare qualsiasi mezzo pubblico, dal bus al treno passando per la metropolitana e il tram con un unico biglietto.

“Abbiamo lavorato tanto per arrivare all’approvazione del programma di bacino per dare ai nostri cittadini un servizio davvero moderno e capace di cambiare le abitudini di spostamento: non possiamo fermarci ora. – dichiara il Presidente della Provincia MB, Roberto Invernizzi – Per questo ritengo che, anche  alla luce di tutte le problematiche che il territorio sta vivendo rispetto al tema del trasporto pubblico, sia necessario che anche i sindaci della Brianza abbiano la possibilità di esprimere il proprio parere e richiedere a Regione Lombardia e Comune di Milano di non fare passi indietro sulla questione della tariffazione, che anche per i nostri cittadini è la scelta migliore”.

I VANTAGGI PER I PENDOLARI

Il documento è stato votato dai rappresentanti delle città di Pavia, Milano, Lodi, Monza, della Città metropolitana di Milano e delle Province di Lodi, Pavia, Monza e Brianza. Il nuovo sistema dovrebbe facilitare i pendolari portando a risparmiare sul costo degli abbonamenti mensili e annuali, rispetto a quello degli attuali titoli cumulativi e dovrebbe anche produrre un aumento dell’utenza a discapito del mezzo privato.

Roberto Invernizzi

La Brianza è già pronta a fare la sua parte a tradurre la teoria in pratica già a partire dalla prossima primavera. Il Presidente Invernizzi ha chiesto ai Sindaci della Brianza di unirsi alla richiesta fatta dai Sindaci metropolitani a Regione Lombardia e Comune di Milano di riaprire il dibattito sulla “Tariffa Unica integrata per il trasporto pubblico metropolitano di Milano e del nuovo Sistema organizzativo dei trasporti”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Monza capitale del buon vino: al via Monza Wine Experience

Fino a domenica protagonista in città la manifestazione che ha come protagonista il vino.

Incidente mortale in Valassina, arrestato il pirata della strada

L'autore del sinistro, invece che prestare soccorso, è scappato a piedi. Mentre era diretto verso la propria casa gli uomini della caserma di Muggiò lo hanno individuato e arrestato.   

Arcore: tre giorni di festa in Villa Borromeo d’Adda

Moltissime le attività e le iniziative in programma da sabato 19 a lunedì 21 settembre, il tutto in massima sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti.

“Ciàpa sü e porta a cà”: il primo gioco in scatola sulla Brianza. L’idea di due giovani concorezzesi

L'uscita del gioco è prevista per fine ottobre.

Villa Reale chiusa, Cgil Monza e Brianza: “Le istituzioni tutelino i lavoratori”

Il sindacato scende in campo al fianco dei dipendenti di "Cultura Domani", la società che per conto del concessionario privato gestisce parte del monumento, a casa da mesi senza stipendio.