22 Febbraio 2019 Segnala una notizia
Pietre d'Inciampo: folla di gente alla cerimonia in Brianza. “In tanti perché non vinca l’indifferenza”

Pietre d’Inciampo: folla di gente alla cerimonia in Brianza. “In tanti perché non vinca l’indifferenza”

28 Gennaio 2019

In oltre vent’anni di attività, l’artista tedesco Gunter Demnig ha posato oltre 70mila Pietre d’Inciampo: mattonelle posate nel tessuto urbanistico di moltissime città europee per mantenere vivo il ricordo dei deportati nei campi di sterminio nazisti. E sono stati davvero tanti i cittadini che sabato hanno raggiunto i comuni di Seregno, Cesano Maderno e Lissone per vedere all’opera le mani del maestro.

Folla di gente a Seregno: oltre 400 persone presenti alla posa

Giuseppe Gani, la madre Speranza Zaccar, i figli Regina, Ester e Alberto. Sfollati da Milano e poi deportati nei campi di Auschwitz e Bergen Belsen. Questi sono i nomi che, da sabato, saranno impressi per sempre nelle pietre – e nella memoria – posate dall’artista tedesco in via Trapattoni. Una cerimonia che ha coinvolto davvero una fiumana di gente. “Faccio un po’ fatica a trovare le parole per esprimere l’emozione e la commozione per la cerimonia di questo pomeriggio. Oltre 400 persone presenti per la posa delle Pietre d’Inciampo – commenta Alberto Rossi – Ci siamo ritrovati in tanti perché non vinca mai l’Indifferenza”.

Seregno, Cesano e Lissone uniti in un Comitato per non dimenticare

I tre comuni brianzoli, hanno deciso di fondare il Comitato delle Pietre D’Inciampo proprio per diffondere e realizzare una memoria diffusa. Tante anche le persone che, nella giornata di sabato, hanno partecipato alla cerimonia nei Comuni di Lissone e Cesano Maderno dove sono state postate, rispettivamente, le pietre in memoria di Mario Bottega, deportato e assassinato a Mauthausen con la matricolo 82281 e  Arturo Martinelli, deportato e assassinato a Fossoli il 12 luglio 1944.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi

Debutta l’Area B, ma cos’è? Ecco quello che c’è da sapere

L'Area B è una zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti oltre a quelli con lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci.

Incidente sulla tangenziale nord: lunghe code su viale delle Industrie e A4

Un incidente che ha visto coinvolto un mezzo pesante sta causando grande disagio sulle arterie limitrofe

Monza, postini fantasma: lettere buttate a terra e raccomandate mai consegnate

Sistema Poste Italiane in tilt a Monza. Raccomandate mai consegnate, avvisi lasciati senza suonare il citofono, mazzette di lettere buttate a terra. Le lamentele dei cittadini.

Monza, incidente in viale Libertà a Monza: grave scuterista

L'infortunato, sebbene grave, non è in pericolo di vita. La Polizia Locale intervenuta sul posto, sta acquisendo testimonianze e filmati di impianti di videosorveglianza per definire l'esatta dinamica dell'evento.

“Traffico e smog da anni: abolite il casello o soffocheremo!”

Code interminabili lungo la SP 13 e strade limitrofe per evitare il pagamento del pedaggio. Il video di un cittadino agratese