25 Ottobre 2020 Segnala una notizia
Ospedale di Desio, al via il nuovo progetto dedicato agli anziani

Ospedale di Desio, al via il nuovo progetto dedicato agli anziani

30 Gennaio 2019

Prende il via venerdì 1° febbraio una nuova modalità di gestione dei pazienti geriatrici presso l’Ospedale di Desio.

Il Direttore Generale della ASST di Monza Mario Alparone commenta così: “Sono particolarmente attento ai percorsi di presa in carico orientati alle cronicità e fragilità. Questo è un eccellente esempio di attivazione sperimentale di un modello dedicato agli anziani che, da un lato, consente di ridurre i tempi di attesa durante la fase di PS, momento critico per un anziano, e, dall’altro, si prefigge una degenza mirata a questa fascia di pazienti, il miglioramento del percorso di rientro a casa, riducendo quindi la probabilità di un re-ingresso in Pronto Soccorso. Si tratta di una intelligente iniziativa di percorso clinico che, insieme ai letti di medicina di urgenza recentemente attivati a Monza, rappresenta concretamente l’attuazione della strategia di coniugare l’eccellenza clinica ai percorsi di presa in carico”.

IL PROGETTO

Nasce dalla costatazione che negli ultimi anni le strutture di Emergenza-Pronto Soccorso hanno registrato un costante aumento nel numero assoluto di accessi e visite, in particolare per quanto riguarda la popolazione anziana – convenzionalmente dai 75 anni in su – che di fatto rappresenta il maggior determinante di questo trend.

Tuttavia, l’anziano in Pronto Soccorso è mediamente sottoposto a un maggior numero di esami di laboratorio e accertamenti, permane per un periodo di tempo più lungo e viene ricoverato in un maggior numero di casi rispetto ai soggetti giovani-adulti (30-50% vs. 12%).

Mentre il Pronto Soccorso, pur se organizzato con il percorso argento dedicato ai pazienti anziani, non rappresenta l’ambiente ideale per ottimizzare le cure nei soggetti geriatrici (per limiti di spazi e tempo, ritmi intensi e ambiente tendenzialmente rumoroso e attivo), nello stesso tempo può divenire un punto cardine per il triage del paziente anziano e per l’identificazione dei pazienti che necessitano di cure di secondo livello presso un reparto dedicato.

Attualmente all’Ospedale di Desio i pazienti anziani di competenza internistica vengono ricoverati prevalentemente presso l’Unità Operativa di Medicina, che ha una dotazione di 43 letti di degenza ordinaria e competenze plurispecialistiche tra cui Ematologia, Malattie infettive, Reumatologia.

Con questo progetto, ci si propone di individuare 10 letti all’interno della stessa Unità operativa, che verranno gestiti in collaborazione con l’Unità Operativa Universitaria di Geriatria di Monza, l’équipe del Pronto Soccorso e la Medicina di Desio.

L’obiettivo è quello di garantire al paziente cronico e fragile, quale è il paziente anziano, un percorso di presa in carico in fase di emergenza e di acuzie appropriato e multidisciplinare, creando all’interno del reparto un’area omogenea ad hoc con un pool specialistico medico e infermieristico dedicato.

I letti di medicina ad indirizzo geriatrico accoglieranno soggetti anziani provenienti dal Pronto Soccorso con particolare riferimento alla complessità clinica e alla valutazione multidimensionale geriatrica. I 10 letti saranno individuati al 4° piano corpo A, accanto ai 10 letti delle Cure Subacute, già gestiti dagli specialisti geriatri dall’Unità Operativa di Continuità Ospedale-Territorio e Cure Intermedie, afferente al Dipartimento R.I.C.C.A, la Rete Integrata di Continuità Clinico Assistenziale.

Il candidato ideale per il ricovero in ambiente ad indirizzo geriatrico è rappresentato dall’anziano complesso, maggiormente fragile ed esposto al rischio di disabilità o perdita di autonomia funzionale.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Alisei 2020: il dietro le quinte della scuola di formazione. L’intervista con Rosy Bindi

Come MBNews abbiamo chiacchierato con Rosy Bindi, già Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia e Ministro della Sanità. La Bindi ha aperto la 6° edizione della scuola di formazione politica Alisei.

Monza Calcio, in difesa Giulio Donati: dalla Serie A al gol in Champions

Nato il 5 febbraio 1990 a Pietrasanta (Lucca), il terzino toscano ha giocato due stagioni nella Primavera dell’Inter, prima di debuttare in serie A a 20 anni col Lecce.

I vip in aiuto della CRI Monza: “aiutate a comprare un’ambulanza”

La campagna è stata realizzata grazie alla preziosa collaborazione con Dario Lessa che ha preso a cuore la richiesta coinvolgendo numerosi volti noti.

Sovico, incendio in un box: un ferito grave e altri due ustionati

Sul posto l'elisoccorso e diversi mezzi di soccorso al lavoro in via Giovanni da Sovico. Traffico bloccato in centro paese.

Seregno, colpito da 4 colpi di pistola. 39enne in codice rosso al San Gerardo

Verso le 15 di oggi, martedì 28 luglio, in zona San Salvatore, all'altezza dell'ex concessionaria Opel, a Seregno, un uomo di origine marocchine è stato ferito con 4 colpi d'arma da fuoco alle gambe.