29 Maggio 2020 Segnala una notizia
Ospedale di Desio, al via il nuovo progetto dedicato agli anziani

Ospedale di Desio, al via il nuovo progetto dedicato agli anziani

30 Gennaio 2019

Prende il via venerdì 1° febbraio una nuova modalità di gestione dei pazienti geriatrici presso l’Ospedale di Desio.

Il Direttore Generale della ASST di Monza Mario Alparone commenta così: “Sono particolarmente attento ai percorsi di presa in carico orientati alle cronicità e fragilità. Questo è un eccellente esempio di attivazione sperimentale di un modello dedicato agli anziani che, da un lato, consente di ridurre i tempi di attesa durante la fase di PS, momento critico per un anziano, e, dall’altro, si prefigge una degenza mirata a questa fascia di pazienti, il miglioramento del percorso di rientro a casa, riducendo quindi la probabilità di un re-ingresso in Pronto Soccorso. Si tratta di una intelligente iniziativa di percorso clinico che, insieme ai letti di medicina di urgenza recentemente attivati a Monza, rappresenta concretamente l’attuazione della strategia di coniugare l’eccellenza clinica ai percorsi di presa in carico”.

IL PROGETTO

Nasce dalla costatazione che negli ultimi anni le strutture di Emergenza-Pronto Soccorso hanno registrato un costante aumento nel numero assoluto di accessi e visite, in particolare per quanto riguarda la popolazione anziana – convenzionalmente dai 75 anni in su – che di fatto rappresenta il maggior determinante di questo trend.

Tuttavia, l’anziano in Pronto Soccorso è mediamente sottoposto a un maggior numero di esami di laboratorio e accertamenti, permane per un periodo di tempo più lungo e viene ricoverato in un maggior numero di casi rispetto ai soggetti giovani-adulti (30-50% vs. 12%).

Mentre il Pronto Soccorso, pur se organizzato con il percorso argento dedicato ai pazienti anziani, non rappresenta l’ambiente ideale per ottimizzare le cure nei soggetti geriatrici (per limiti di spazi e tempo, ritmi intensi e ambiente tendenzialmente rumoroso e attivo), nello stesso tempo può divenire un punto cardine per il triage del paziente anziano e per l’identificazione dei pazienti che necessitano di cure di secondo livello presso un reparto dedicato.

Attualmente all’Ospedale di Desio i pazienti anziani di competenza internistica vengono ricoverati prevalentemente presso l’Unità Operativa di Medicina, che ha una dotazione di 43 letti di degenza ordinaria e competenze plurispecialistiche tra cui Ematologia, Malattie infettive, Reumatologia.

Con questo progetto, ci si propone di individuare 10 letti all’interno della stessa Unità operativa, che verranno gestiti in collaborazione con l’Unità Operativa Universitaria di Geriatria di Monza, l’équipe del Pronto Soccorso e la Medicina di Desio.

L’obiettivo è quello di garantire al paziente cronico e fragile, quale è il paziente anziano, un percorso di presa in carico in fase di emergenza e di acuzie appropriato e multidisciplinare, creando all’interno del reparto un’area omogenea ad hoc con un pool specialistico medico e infermieristico dedicato.

I letti di medicina ad indirizzo geriatrico accoglieranno soggetti anziani provenienti dal Pronto Soccorso con particolare riferimento alla complessità clinica e alla valutazione multidimensionale geriatrica. I 10 letti saranno individuati al 4° piano corpo A, accanto ai 10 letti delle Cure Subacute, già gestiti dagli specialisti geriatri dall’Unità Operativa di Continuità Ospedale-Territorio e Cure Intermedie, afferente al Dipartimento R.I.C.C.A, la Rete Integrata di Continuità Clinico Assistenziale.

Il candidato ideale per il ricovero in ambiente ad indirizzo geriatrico è rappresentato dall’anziano complesso, maggiormente fragile ed esposto al rischio di disabilità o perdita di autonomia funzionale.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

A Monza e Brianza 5.480. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza i positivi totali sono 5.480 (+14).

Brugherio, incendio nella pizzeria Lo Stregone: evacuate 3 famiglie

Notte di fuoco a Brugherio. Intorno alle 4.00, un incendio è divampato all'interno della pizzeria Lo Stregone. Nessun ferito, tre famiglie evacuate residenti ai piani superiori.

A Monza e Brianza 5.466. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

La provincia di Monza e Brianza dall’inizio dell’emergenza conta: 5.466 (+6)

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 28 maggio

Nella regione Lombardia i casi positivi registrati al 28 maggio sono 88.183 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi positivi sono 382 (2.5% rapporto con i tamponi giornalieri).

La risposta rosa al Covid-19, in Confimi Monza e Brianza nasce il progetto “Con-diVision”

All'iniziativa, promossa dalla Lisa Fumagalli, collaborano Paola Marras (Niklas), Simona Ronchi (Silap) e Laura Parigi (NPI Italia). Obiettivo: produrre dispositivi di protezione. Con un nuovo modello di business.