04 Agosto 2021 Segnala una notizia
Monza-Novara 1-0, i biancorossi regalano a Brocchi il passaggio in Coppa

Monza-Novara 1-0, i biancorossi regalano a Brocchi il passaggio in Coppa

30 Gennaio 2019

La partita Monza-Novara, valevole per i sedicesimi della Coppa Italia di Serie C, è la prima gara in questa competizione per entrambe le rose poiché provengono da due eliminazioni dalla Coppa Italia dei grandi ad opera del Padova per il Monza al secondo turno (1-0 per i veneti) e della Lazio per i piemontesi agli ottavi di finale (4-2 all’Olimpico di Roma).  

Il trofeo, vinto già quattro volte dai brianzoli, è ormai obiettivo conclamato per la società come ha fatto sapere mister Brocchi in conferenza stampa domenica scorsa e dal direttore sportivo Filippo Antonelli Agomeri ospite della diretta streaming nella nostra redazione (clicca qui per rivederla) perché la vittoria della competizione permetterebbe di saltare tutto il primo turno dei play-off per la promozione di categoria.

Le scelte tecniche di Brocchi, che compie proprio oggi 43 anni, portano ad un 4-3-1-2 con Sommariva tra i pali, Bearzotti, Negri, Marconi, Tentardini in difesa. A centrocampo Lora, Galli e Palazzi e Armellino dietro alle punte Ceccarelli e Reginaldo che oggi ha indossato la fascia da capitano.

La prima vera occasione della partita arriva al sesto minuto quando Lora sfrutta un errore difensivo del Novara ma il suo tiro è deviato in angolo da un avversario. Sugli sviluppi del corner arriva la rete del Monza: è lo stesso Lora a colpire la palla di testa spizzata da Armellino spedendola sulla traversa, sfera che però finisce in rete grazie ad un rimbalzo sulla schiena dello sfortunato portiere piemontese Benedettini.
Dopo il vantaggio il Monza trascorre tutto il primo tempo a controllare il risultato concedendo solo un paio di ripartenze al Novara che però fa fatica a concludere e quindi senza impensierire troppo l’estremo difensore Sommariva, ben protetto dalla coppia Negro-Marconi che fa buona guardia.

Durante l’intervallo diversi tifosi si dedicano ai selfie con l’ospite d’eccezione di giornata: l’attaccante del Milan, assist man di ieri sera contro il Napoli, Luca Paqueta giunto al Brianteo in occasione della prima convocazione in biancorosso del fratello maggiore Matheus, in panchina insieme all’altro nuovo acquisto del Monza, Manuel Di Paola prelevato dall’Entella.
Secondo i ben informati non sono finiti qui gli acquisti di Galliani e Antonelli infatti, a poche ore dalla chiusura del calciomercato invernale all’Hotel Da Vinci di Milano, a circolare è il nome di Fabio Mazzeo, attaccante del Foggia in Serie B, ma secondo nostre fonti vicine al suo entourage, al momento ci sono stati solo dei sondaggi.

Il secondo tempo ricomincia con una sostituzione di marca biancorossa: dentro Anastasio al posto di Tentardini. Il secondo cambio arriva solo quattro giri d’orologio più tardi quando Fossati sostituisce Palazzi.
Risponde al dodicesimo minuto il tecnico ospite con ben tre sostituzioni contemporaneamente. Cambi che portano non solo freschezza ma anche idee in campo perché comincia a salire il Novara e dopo 8 minuti, al sessantacinquesimo arriva la prima occasione della ripresa: Nardi batte una punizione dai 25 metri che scavalca la barriera ma Sommariva è attento e stendendosi a terra evita la rete.
Al settantatreesimo Stoppa tenta uno slalom fra le maglie biancorosse ma viene fermato fallosamente nei pressi dell’area di rigore. Buzzecoli si presenta sul pallone con un tiro a giro che viene respinto coi pugni dall’estremo difensore monzese, Tartaglia non sfrutta sparando di forza fuori dal campo.
Insiste il Novara, sempre con Stoppa, che all’ottantesimo appoggia fuori area per Bellich che tira una cannonata: Sommariva dice no salvando così il risultato con una parata aerea, perfetta per i fotografi.
Nei minuti successivi non succede più nulla di importante fino al triplice fischio del direttore di gara, il signor Mattia Pascarella di Nocera Inferiore.
Il Monza va a festeggiare sotto la curva ma con un occhio a quel che succedeva a Vercelli dove erano in campo i padroni di casa della Pro e l’Alessandria, attuale detentrice del titolo. La vincitrice avrebbe sfidato i brianzoli agli ottavi di finale mercoledì prossimo. Ad uscirne vincente alla fine è stata la Pro Vercelli per 8-7 dopo i calci di rigore.

Nel post partita, in conferenza stampa mister Brocchi si dice “contento del passaggio del turno perché ci dà la possibilità di far giocare un po’ tutti i giocatori. Avendo tante partite in questo periodo dobbiamo utilizzare le gare per allenarci perché tutti questi ragazzi nuovi hanno bisogno di trovare la condizione migliore e non potendo lavorare nelle settimane tipo la partita è l’allattamento migliore. Li devo far ruotare tutti per cercare di portarli ad avere nel giro di un mesetto una condizione buona”.
Il tecnico ha poi parlato dell’ampio possesso palla messo in atto nei 90 minuti: “Se hai la bravura di sapere gestire e tenere la palla il momento della partita in cui sei in difficoltà dal punto di vista atletico magari riesci a recuperare di più ed è meglio recuperare quando il pallone ce l’hai te”.
Ha concluso affermando che “in vista della partita di sabato con la Sambenedettese mi rimane che oggi abbiamo fatto giocare dei giocatori che mi hanno dato delle buone risposte e che mi hanno fatto capire di poter fare affidamento su tutti anche perché molti ancora non hanno i 90 minuti nelle gambe e quindi più giocatori in condizione port,i più possibilità hai anche a gara in corso di mettere i giocatori che se ti devono entrare a mezz’ora dalla fine sai che possono dare qualcosa di importante come è successo sabato scorso”.

Mister Brocchi commenta il passaggio del turno in Coppa Italia

Публикувахте от Monza 1912 в Сряда, 30 януари 2019 г.

MONZA-NOVARA 1-0
MONZA (4-3-1-2): Sommariva; Bearzotti, Negro, Marconi, Tentardini (1’ s.t. Anastasio); Lora (39’ s.t. Chiricò), Galli, Palazzi (4’ s.t. Fossati); Armellino; Ceccarelli (22’ s.t. Brighenti), Reginaldo. All.: Brocchi.
A disp.: Liverani, D’Errico, Scaglia, Tomaselli, Adorni, Di Paola, Giudici, Paquetà.
NOVARA (4-3-2-1): Benedettini; Migliavacca (12’ s.t. Cordea), Sbraga, Cinaglia, Tartaglia; Fonseca (12’ s.t. Nardi), Buzzegoli, Mallamo (45’ s.t. Schiavi); Gonzalez (26’ s.t. Bellich), Stoppa; Eusepi (12’ s.t. Kyeremateng). All.: Viali.
A disp.: Di Gregorio, Drago, Bove, Visconti.
Marcatori: 7′ p.t. Benedettini (Autogol)
Recupero: 1’ p.t. – 4’ s.t.
Ammoniti: 12’ s.t. Marconi (M), 41’ s.t. Bellich (N)
Angoli: 6-4
Spettatori: 371
Incasso: 822,50€

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Simone Castelli


Articoli più letti di oggi