22 Gennaio 2020 Segnala una notizia
Consiglio. Monguzzi mette badge di Martinetti prima che arrivi.  Piffer: "Una vergogna"

Consiglio. Monguzzi mette badge di Martinetti prima che arrivi. Piffer: “Una vergogna”

18 Gennaio 2019

Un badge “di troppo” in consiglio comunale fa scattare la polemica. Ieri, 17 gennaio, il parlamentino cittadino di Monza è stato teatro di una accesa bagarre. Oggetto della discordia il cartellino della consigliera  di “Monza per Maffè” Anna Martinetti,  che il collega Marco Monguzzi ha posizionato prima che la legittima proprietaria fosse presente in aula.

“Atto inqualificabile”: questa la critica del capogruppo di Civicamente, Paolo Piffer, che ha denunciato l’accaduto in aula. Al momento dell’appello (ore 19.30), però, sono risultati tutti presenti. Per il segretario generale non ci sono irregolarità: le presenze sono valide solo se fisicamente in aula. 

“Si tratta di rispetto per l’aula e per i cittadini che ci hanno votato. – spiega Piffer – Al netto della validità o meno ritengo questo atto inqualificabile“.

Non ci sta il consigliere Monguzzi, che ha definito l’intervento del capogruppo di Civicamente “un ennesimo sermone”. “La validità dell’appello è confermata quando i consiglieri chiamati rispondono presente. Non accetto che mi vengano rivolte tali accuse”.

L’aula si è così divisa a sostegno delle due tesi. “Quello che ha è accaduto è di una scorrettezza incredibile. Il consigliere ha fatto una figuraccia indipendentemente dalla regolarità o meno” ha aggiunto Aurelio Camporeale del Movimento 5 Stelle.

A difendersi sui social è stata la “involontariamente” diretta interessata Anna Martinetti: “Io non ho commesso nessun atto illecito – scrive – Sono solo arrivata in ritardo quindi non accetto accuse. Non vorrei che questo polverone coinvolgesse la mia persona e la mia onorabilità politica“.

In difesa del gesto di Marco Monguzzi si sono schierati diversi consiglieri (Rosario Adamo e Nicolas Monguzzi) che riconoscendo la buona fede hanno invitato l’aula ad andare oltre.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Incidente allo svincolo del Gigante: quell’incrocio è pericoloso

Tra gli occupanti dei mezzi non si sono feriti e poco dopo erano già intenti a fare la constatazione amichevole. 

Monza, via Bergamo: chiedono una sigaretta a un ragazzo, poi lo prendono a calci e pugni

Violenta aggressione a Monza, in zona via Bergamo, ai danni di un giovane ragazzo italiano. E' stato lui stesso a chiedere l'intervento delle Forze dell'Ordine.

Usmate, ProntoPannolino tocca i 100mila pannolini venduti al mese

ProntoPannolino ha aperto un negozio fisico in via Medaglie d'Oro 5 a Usmate.

Busnago, 23enne truffato al Globo da due finti volontari di una Onlus inesistente: arrestati

Truffa al Globo di Busnago: due cittadini rumeni, di 25 e 43 anni, si sono presi gioco del buon cuore di un ragazzo di 23 anni e fingendo di essere volontari di una onlus per non udenti, sono riusciti a estorcergli 100 euro. 

Capotreno presa a pugni in faccia: identificato l’aggressore

E' stato identificato e denunciato dalla Polizia Ferroviaria lombarda, con la collaborazione dei ferrovieri, l'autore della violenza operata sul regionale Trenord, ai danni di una capotreno.