24 Settembre 2021 Segnala una notizia
Inchiesta "Smile", riprende il processo a Maria Paola Canegrati

Inchiesta “Smile”, riprende il processo a Maria Paola Canegrati

10 Gennaio 2019

È stata rinviata al 24 gennaio prossimo l’udienza per il processo a carico di Maria Paola Canegrati, imprenditrice brianzola finita sotto inchiesta per tangenti nell’operazione “Smile“, nell’ambito dell’attività dei service odontoiatrici all’interno degli ospedali. Nel luglio del 2016, assistita dai suoi legali, aveva avanzato richiesta per patteggiare una condanna a 4 anni e 2 mesi, respinta dal Gup di Monza. Nella prossima udienza il pm Manuela Massenz potrebbe iniziare la sua requisitoria e formulare la nuova richiesta di condanna per Canegrati.

L’ambiente delle protesi e dei servizi odontoiatrici fu scosso dalle fondamenta nel febbraio del 2016, quando i carabinieri, coordinati dalla Procura di Monza, arrestarono l’imprenditrice, il consigliere regionale della Lega Nord Fabio Rizzi, la sua compagna e il suo braccio destro Mario Longo (tutti hanno patteggiato le condanne) e altre 18 persone. A vario titolo gli indagati erano coinvolti in presunti giri di tangenti finalizzati a far aggiudicare a Maria Paola Canegrati appalti “cuciti su misura” per la gestione dei servizi odontoiatrici attraverso le sue società in vari ospedali.

Non solo, l’imprenditrice monzese è anche accusata di aver sfruttato il sistema delle ricette mediche gonfiando le prestazioni (complici altri indagati tra cui funzionari ospedalieri) per ottenere rimborsi doppi dal Sistema Sanitario Nazionale.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi