Attualità

Il sindaco di Monza condanna gli insulti omofobi: “Parole Inqualificabili”

Scende in campo anche il sindaco circa la ficeda degli insulti mossi da un barista a due ragazzi gay: "incivile, maleducato, semplicemente INACCETTABILE"

dario-allevi-mb-21

Scende in campo, anzi commenta su FB, anche il sindaco di Monza il clamoroso fatto accaduto a Monza: una barista, dopo aver ricevuto una recensione negativa, ha insultato pesantemente due omosessuali. Ecco cosa ha scritto:”Mai avrei voluto dover intervenire e commentare un episodio del genere. Ma per la sua gravità e perchè è accaduto nella mia città non posso esimermi dal farlo.

Mi riferisco al fatto, giustamente già balzato alle cronache nazionali, che un proprietario di un bar del centro di Monza si è permesso di offendere con insulti omofobi ed inqualificabili accompagnati da un livore del tutto ingiustificato due ragazzi che avevano semplicemente recensito online con qualche critica il suo locale.

Mi associo all’indignazione di tanti concittadini che si sono già espressi sui social ed esprimo la più ampia e totale solidarietà ai due involontari protagonisti della vicenda: se riuscirò a contattarli gliela manifesterò anche di persona.
Condanno “senza se e senza ma” un comportamento vile che si qualifica da solo: incivile, maleducato, semplicemente INACCETTABILE! #Battagliadiciviltà #Stophaters”