20 Agosto 2019 Segnala una notizia
Cesano Maderno. Nuovo progetto di alternanza scuola-lavoro: si studiano le acque del Seveso

Cesano Maderno. Nuovo progetto di alternanza scuola-lavoro: si studiano le acque del Seveso

23 Gennaio 2019

Prima rosse, poi blu. Le acque del fiume Seveso ci hanno abituati a stupirci con colori stravaganti, sintomo di inquinamento. Spesso agli onori della cronaca, interessando esperti e curiosi. Questa volta, però, grazie al progetto di alternanza scuola-lavoro, sono i giovani studenti dell’Istituto “Ettore Majorana” di Cesano Maderno a studiare il corso d’acqua brianzolo fondando ACTA, un’associazione “no profit” incentrata sulla sensibilizzazione alle problematiche inerenti l’inquinamento delle acque.

“La nostra associazione prende in considerazione il fiume Seveso, riferendosi ad una realtà che interessa il nostro stesso territorio – fanno sapere i ragazzi – Questo corso d’acqua è oggi sotto attenta osservazione, non solo a causa delle sue imprevedibile esondazioni, ma ancora più per lo stato di inquinamento in cui versa, causati dai numerosi scarichi abitativi e industriali”.

Un progetto scolastico per imparare la cura del territorio

Il 7 gennaio scorso, dunque, nasce ACTA, Associazione Culturale per la Tutela del Territorio e i ragazzi dell’Istituto Majorana di Cesano Maderno si sono impegnati si sono dovuti cimentare in tutti gli aspetti della creazione di un’associazione no profit, che si è conclusa poi con una vera e propria conferenza stampa: “Abbiamo prima collaborato con il biologo Dottor Lucchelli della F.L.A, Fondazione Lombardia per l’Ambiente di Seveso – spiegano – poi abbiamo fatto un approfondimento sulla comunicazione scientifica tenuto da alcuni ricercatori dell’INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica di Brera e, infine, abbiamo collaborato con il commercialista Dottor Giorgetti per la presa di coscienza sulla scelta riguardante la struttura societaria da dare alla nostra associazione”.

Non solo, i ragazzi hanno dovuto impegnarsi in un tutti gli aspetti lavorativi del progetto: dallo studio e dalla creazione del loco, dalla pubblicità con i media, all’organizzazione e allestimento di una mostra che si terrà a Maggio per la presentazione al pubblico del loro lavoro e molto altro ancora: “ attraverso il connubio tra arte e scienza , tenteremo di trasmettere ai cittadini la medesima cura e rispetto riguardo al tema della sensibilizzazione delle acque”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi

Arcore, rotta la carrozzina dell’azzurro Mattia Muratore. Lo sfogo

Brutta disavventura per Mattia Muratore, ex capitano della Nazionale di hockey in carrozzina, al termine delle sue vacanze in Norvegia.

Gran premio di Monza, viabilità e sicurezza: tutti i numeri dell’organizzazione

I costi straordinari del personale, stimati in 113 mila euro, saranno sostenuti da Sias, la società che gestisce l’Autodromo.

Lo stadio di Desio si colora di nerazzurro per l’arrivo dei talenti della Primavera

Per tre settimane, i giovani talenti U19 dell'Inter si alleneranno presso il centro sportivo comunale di via Agnesi.

Limbiate, minaccia e rapina una donna: 24enne arrestato nel Parco delle Groane

La violenta rapina era avvenuta a luglio a Corsico. L'uomo è finito in manette solo ieri, domenica 18 agosto

Piscine all’aperto in Brianza: ecco gli orari e i costi estivi

L'estate si avvicina ed il caldo si fa sempre più torrido, l'unica soluzione per chi resta in Brianza? Le piscine all'aperto!