05 Giugno 2020 Segnala una notizia
Camnago-Lentate, il parcheggio della stazione diventa a pagamento

Camnago-Lentate, il parcheggio della stazione diventa a pagamento

11 Gennaio 2019

Dal prossimo 15 gennaio bisognerà pagare per lasciare l’automobile nel parcheggio della stazione di Camnago-Lentate. Lo annuncia un cartello affisso mercoledì 9 gennaio proprio all’ingresso del parcheggio, ma gli utenti non conoscono ancora i dettagli. «Il gentile custode, e non è una battuta, ci ha detto che la data è indicativa – afferma un nostro lettore, che ci ha scritto per segnalarci la situazione -. Del resto, come abbiamo notato tutti, a oggi non vi è alcun tipo di lavoro per renderlo a pagamento, né tanto meno, delle tariffe».

Una situazione di incertezza che sta tenendo sulle spine tanti pendolari. Camnago, infatti, è un importante punto di interscambio ferroviario, dal momento che vi si fermano sia i convogli di Trenord, sia quelli di Ferrovie dello Stato. Anche per questo il parcheggio, ultimato tre anni fa da Ferrovie Nord, era stato ampliato e riqualificato per permettere di ospitare oltre 350 posti auto. «Quella di Camnago era l’ultima stazione con un parcheggio non a pagamento – segnala il nostro lettore -, dove erano affluiti gli utenti di altre stazioni senza parcheggi o con parcheggi a pagamenti. Piccola riflessione: è questo un incentivo al trasporto pubblico? Trasporto pubblico che è già un calvario quotidiano…».

Pd – «Storie di quotidiana malamministrazione leghista – ha subito accusato il Pd locale -. Nessun accordo della precedente amministrazione per pagamenti della sosta – chiariscono i portavoce tramite un post sulla propria pagina Facebook -, e diffidiamo fin da subito il super assessore a scaricare colpe e suo immobilismo sulla precedente amministrazione. Abbiamo sempre agito nell’interesse dei cittadini. Invitiamo il sindaco ad attivarsi tempestivamente. Saremo vigili, perché – insinuano – non è credibile che il Comune fosse all’oscuro di tutto, ed è grave che non sia stato fatto niente per evitare l’applicazione di tariffe di parcheggio».

Lega – «Nei 5 anni di pessima amministrazione il Pd ha approvato e sottoscritto una convenzione con Ferrovie Nord – ribatte invece la Lega locale, sempre affidandosi ai social -. Il sindaco e il superassessore hanno convocato immediatamente Ferrovie Nord per risolvere l’ennesima criticità, nata proprio dalla mancanza di attenzione della precedente amministrazione». Ma mentre i politici bisticciano, saranno i pendolari a doversi confrontare, una volta di più, con un ennesimo disagio.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Articoli più letti di oggi

Covid19 e trombosi. I ricercatori del San Gerardo di Monza scoprono il legame

Lo studio dell'Università Milano-Bicocca spiega come il virus potrebbe infettare direttamente la superficie interna dei vasi nei pazienti con complicanze trombotiche.

“Bonus Mobilità”: i sindaci di Seregno, Desio e Lissone scrivono al Premier Conte

I Comuni vengono di fatto esclusi dai benefici della norma pur presentando caratteristiche che meriterebbero maggiore attenzione.

Vimercate, ultimo paziente Covid lascia la terapia intensiva. Ecco i dati di Regione Lombardia al 5 giugno

L'ultimo paziente ricoverato a Vimercate in terapia intensiva ha lasciato ieri il reparto.

Rivendevano strumenti di terapia intensiva dell’ospedale: in manette un imprenditore di Barlassina e una farmacista

In manette una dirigente dell'area logistica della farmacia dell’ospedale di Saronno e un imprenditore di Barlassina: rivendevano illecitamente strumenti di terapia intensiva dell’ospedale di Saronno.

Arcore, il poliambulatorio Med4you offre visite specialistiche senza liste di attesa

Nel centro polispecialistico prestano servizio 25 medici specializzati in diverse discipline. L'approccio nella gestione del paziente è multidisciplinare.