22 Febbraio 2019 Segnala una notizia
Brianza: oltre mezzo milione di euro da Regione Lombardia per le ciclabili

Brianza: oltre mezzo milione di euro da Regione Lombardia per le ciclabili

14 Gennaio 2019

Degli 890.460 euro stanziati oggi dalla Giunta regionale per la realizzazione di nuove piste ciclabili e per mettere in sicurezza quelle esistenti “oltre mezzo milione di euro è stato destinato ai Comuni della Brianza per realizzare nuove piste ciclabili che saranno realizzate entro il 2019. Tra i Comuni coinvolti in questa manovra anche i brianzoli Monza, Lissone e Giussano”. Lo ha sottolineato il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala, commentando la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

SEGNALE FORTE

“Un segnale forte – ha rimarcato il vicepresidente -, per agevolare i cittadini nell’utilizzo della bicicletta in totale sicurezza e nel rispetto dell’ambiente. In un territorio come la Brianza ricco di aree verdi, questi contributi incideranno anche sulla promozione di un turismo ecosostenibile”.

GLI INTERVENTI IN BRIANZA

Ecco in dettaglio le opere finanziate nei Comuni di Monza, Lissone e Giussano.

MONZA – L’intervento prevede la costruzione di una pista ciclabile tra via Aquileia tratto viale Campania-via Monte Santo e di viale Fermi tratto via San Quirico-via Buonarroti. Permetterà di collegare passaggi non sempre facili su assi stradali ad alta congestione veicolare, mettendo in sicurezza itinerari già oggi utilizzati dai ciclisti.
Il progetto, oltre a creare nuovi tratti di piste ciclabili laddove non esistenti, ricucendo tratti discontinui, vuole mettere in sicurezza le piste ciclabili esistenti eliminando situazioni di pericolosità.

LISSONE – L’intervento è situato nella zona sud ovest della città, in corrispondenza dello svincolo della SS36 del Lago di
Como e dello Spluga e collega l’ambito urbano a una zona densamente commerciale con elevatissimi flussi di traffico veicolare, motociclistico, ciclabile e pedonale. Il percorso ciclabile prende avvio dalla via Carducci, attraversa la rampa della SS36 (direzione Lecco), sottopassa la strada statale, prosegue in direzione del Centro Commerciale Esselunga attraversando via Generale Giardino, prosegue ed oltrepassa verso la via XXV Aprile (direzione Muggiò) per terminare in
corrispondenza dell’area a verde collocata di fronte al Centro Commerciale Leroy Merlin (via Nuova Valassina).

GIUSSANO – Sono previsti quattro interventi su strade ad elevata incidentalità dove sono stati rilevati particolari condizioni di pericolo per i ciclisti:

attraversamento ciclabile nella rotatoria di via 4 Novembre e via Brianza: sarà installata una segnaletica luminosa a led (su portale in Via Brianza, su palo in Via IV Novembre) in corrispondenza degli attraversamenti ciclabili, nei due sensi di marcia;

pista ciclabile in via Brianza: l’intervento prevede la realizzazione di un tratto ciclabile riservato e protetto di circa 170 metri che unisca le piste esistenti su via Lario e su via Statuto; il nuovo tratto si collegherà con la pista ciclabile esistente di via Como, permettendo così di percorrere in continuità e sicurezza il tratto che dal confine con Verano Brianza porta a Mariano Comense;

pista ciclabile in via Cantore, strada di quartiere a doppio senso, che collega via De Gasperi con via Viganò, connettendosi a tali arterie di scorrimento attraverso due intersezioni semaforizzate. Il progetto prevede la realizzazione di un tratto ciclabile percorribile lungo l’intero sviluppo di via Cantore (circa 650 metri) da via De Gasperi a via Viganò e la ridefinizione dei punti di estremità;

attraversamento ciclabile in rotatoria di via Prealpi: l’intervento proposto è localizzato in corrispondenza della rotatoria con via Beretta e la SP9 e ha per obiettivo la realizzazione di un attraversamento ciclabile (dove ora è presente un attraversamento per soli pedoni) sul ramo ovest di via Prealpi. L’attraversamento sarà attrezzato con segnali verticali di attraversamento ciclabile a quattro lanterne led lampeggianti gialle con funzionamento continuo; ogni segnale sarà alimentato da kit fotovoltaico indipendente.

La rete ciclabile di Giussano ha attualmente uno sviluppo complessivo di 9,1 chilometri. Con gli interventi previsti i tratti ciclabili si incrementeranno di circa 800 metri, raggiungendo uno sviluppo complessivo di 9,9 chilometri.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Cesano Maderno, altro furto in velostazione: la rabbia di Francesco

Non è bastato nemmeno un «doppio lucchetto da fantascienza»: stavolta i ladri hanno smontato direttamente la barra di acciaio a cui era legata la bici. Il sindaco: «Abbiamo già ragionato su quali misure attuare».

A fuoco un convoglio della linea Trenord, paura tra i passeggeri

Ancora da accertare le cause scatenanti. Potrebbe essersi trattato di un cortocircuito, ma anche di un atto doloso

Incidente sulla tangenziale nord: lunghe code su viale delle Industrie e A4

Un incidente che ha visto coinvolto un mezzo pesante sta causando grande disagio sulle arterie limitrofe

Monza, postini fantasma: lettere buttate a terra e raccomandate mai consegnate

Sistema Poste Italiane in tilt a Monza. Raccomandate mai consegnate, avvisi lasciati senza suonare il citofono, mazzette di lettere buttate a terra. Le lamentele dei cittadini.

Debutta l’Area B, ma cos’è? Ecco quello che c’è da sapere

L'Area B è una zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti oltre a quelli con lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci.