14 Maggio 2021 Segnala una notizia
Vivere al meglio Monza, a gennaio nasce l’associazione A.Mo.R.e.

Vivere al meglio Monza, a gennaio nasce l’associazione A.Mo.R.e.

14 Dicembre 2018

“D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda”. In questa citazione, tratta da “Le città invisibili” di Italo Calvino, si può ritrovare tutto l’amore di un gruppo di cittadini per Monza. A.Mo.Re. che, scritto in modo diverso e con qualche punto in mezzo, è anche l’acronimo di Associazione Monza Reale. Una nuova realtà che sarà ufficialmente presentata a gennaio dell’anno che ormai sta per incominciare, con un party di lancio.

“L’idea prende forma dal blog www.monzareale.com, di cui sono la creatrice – spiega la Presidente della neonata AssociazioneRaffaella Martinetti (in basso nella foto) – ciò che unisce i fondatori in questa esperienza è il desiderio di spendere il proprio tempo libero in attività  che sazino la voglia di crescere e conoscere, usufruendo principalmente di quello che offre la città di Monza, ma anche organizzando eventi ideati da noi”.

 

In quest’ottica c’è già molta acqua che bolle in pentola. “Non vogliamo porci come competitor di nessuno, bensì vorremmo allargare la partecipazione a ciò che già organizziamo tra di noi – afferma la Presidente – pic nic, biciclettate nella natura, momenti di aggregazione e condivisione, cassa di risonanza a ciò che in città merita d’essere visto e seguito. Per il 2019 – continua – abbiamo in programma delle passeggiate nel nostro bellissimo Parco, dei mercatini speciali, dei momenti per stare insieme facendo sport e tanto altro”.

Alla base dell’attività dell’Associazione Monza Reale c’è una forte impronta socio-culturale. Quasi una sorta di servizio pubblico. Per andare al di là e più a fondo rispetto alla conoscenza della Villa Reale, dell’Autodromo e del Parco, conosciuti ben oltre i confini italiani. “Il desiderio di A.Mo.Re. è quello di coinvolgere i cittadini, condividere esperienze con loro, migliorare la socialità ed imparare insieme ad amare Monza – sostiene Martinetti – ho trovato un gruppo di amici che ha condiviso il progetto dell’Associazione e ci stiamo impegnando in un calendario di eventi”.

L’intenzione, in prospettiva, è di allargare il più possibile il raggio d’azione della neonata Associazione monzese. “Stiamo anche pensando di proporre ai negozianti, quelli che  a nostro giudizio si distinguono per qualità, efficienza e cortesia, un progetto per fare “rete” – annuncia l’ideatrice del blog Monza Reale – creando degli eventi che diano risalto a ciò che già di buono e bello esiste, ma che a volte è nascosto o non visibile a tutti”.

Se gennaio vedrà l’avvio pubblico di A.Mo.Re., il tesseramento 2019 è già iniziato. “Si possono richiedere informazioni via mail all’indirizzo [email protected] – spiega Martinetti – per restare aggiornati sulle varie attività si può seguire il blog e la pagina Facebook Monza Reale”. Non resta che avere voglia di (ri)scoprire il capoluogo della Brianza.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi