11 dicembre 2018 Segnala una notizia
Seregno. Il consiglio comunale sui banchi di scuola: la minoranza “insegna” il politichese

Seregno. Il consiglio comunale sui banchi di scuola: la minoranza “insegna” il politichese

3 dicembre 2018

“E’ ora di dare dignità alla politica”. Con questa frase, gli esponenti di minoranza hanno bacchettato l’Amministrazione Comunale presentando, durante l’ultimo consiglio comunale durato ben più di cinque ore,  18 emendamenti da votare (uno alla volta con voto nominale) sulla variazione di bilancio, riscontrando errori di “politichese”: una richiesta che ha tenuto impegnati tutti gli assessori fino a notte fonda e che ha scatenato non poche polemiche da parte di alcuni cittadini.

Variazione di bilancio: tutto ok, ma l’italiano non va.

Insomma, pare proprio che l’Amministrazione Comunale sia stata rimandata a settembre con debito in Italiano perché, secondo l’opposizione, nel testo ci sarebbero troppi errori di forma. Così, l’ultimo sforzo chiesto agli assessori giovedì notte, è stato quello di ascoltare e votare tutte le modifiche proposte per rendere più “politichese” il testo. “Va ricordato” non si può utilizzare, il termine deve essere sostituito con “va rammentato”; così anche per “va ancora precisato” da sostituire con “va inoltre precisato”; meglio dire “di particolare importanza” piuttosto che “di particolare rilievo”. E ancora via tutti i “con” nel testo, da sostituire con “a seguito”. Questi sono solo alcuni degli esempio dei 18 emendamenti, o meglio correzioni di forma, proposti dagli esponenti della minoranza e che tutti hanno dovuto votare, ad uno ad uno, fino ad arrivare all’ultimo saluto per poi tornare a casa.

Il Sindaco non fa commenti, me rende pubblico il testo

Nessun commento da parte di Alberto Rossi che accoglie senza proteste la richiesta durante il consiglio comunale, ma subito dopo, alle due di notte, pubblica un post sulla sua pagina ufficiale rendendo pubblici tutti e 18 gli emendamenti scatenando così non pochi commenti. Qualcuno, ironicamente, chiede se si tratta di un compito in classe di italiano, altri che citano la nota trasmissione “Scherzi a parte”; qualcun altro, invece, più severo, critica la politica poco costruttiva della minoranza. Insomma, che sia stata una provocazione o no, ai cittadini, questa uscita dell’opposizione proprio non è piaciuta. A questo punto c’è da chiedersi, chi tra minoranza e Amministrazione verrà effettivamente bocciata?

 

Ecco i testi degli emendamenti pubblicati dal Sindaco Alberto Rossi

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi

A Monza l’ultimo saluto al Mister Gigi Radice

Una commovente cerimonia si è svolta oggi a Monza. L'addio a un mito del calcio nazionale che ha allenato anche il nostro grande Monza.

Monza, in arrivo nuovo gruppo di migranti. Scoppia la polemica

Con la chiusura della struttura di accoglienza per richiedenti asilo di via Corelli, a Milano, sono attesi nella provincia 24 richiedenti asilo.

Grave incidente lungo la Valassina, traffico in tilt tra Briosco e Capriano

Schianto tra auto e furgone, feriti due ragazzi di 22 e 32 anni soccorsi in codice rosso. Code per chilometri in direzione Nord, rallentamenti anche lungo la carreggiata opposta

“Vengo e ti strappo la lingua”: minacce al consigliere Pd, Marco Lamperti

Solidarietà anche dai colleghi politici della Lega. Lui, Lamperti, ha denunciato. L'eventuale risarcimento verrà devoluto a alle associazioni pro rifugiati.

Desio: per un ospedale più sicuro e fruibile. Regione finanzia 7,5 milioni per la riqualifica

Parte la riqualificazione dell'ospedale di Desio per rendere l'azienda ospedaliera più fruibile e sicura