12 Novembre 2019 Segnala una notizia
Omicidi e indagini del 2018, la cronaca più seguita

Omicidi e indagini del 2018, la cronaca più seguita

31 Dicembre 2018

È stato un anno pregno di episodi di cronaca nera e Giudiziaria quello che sta per concludersi, durante il quale in Brianza si sono consumati molti dei delitti che hanno macchiato la Lombardia. Tra questi, alcuni sono rimasti particolarmente impressi nell’immaginario collettivo. Noi ne abbiamo avuto evidenza dalle interazioni avute sul nostro portale. Il primo che ha destato stupore e tenuto per settimane con il fiato sospeso è stato il caso nato a cavallo tra 2017 e 2018 di Andrea La Rosa, 35 enne ex calciatore e divenuto direttore sportivo del Brugherio Calcio, scomparso da casa sua nel novembre del 2017 e ucciso dall’amico Raffaele Rullo e sua madre, per un prestito in denaro che non volevano restituirgli. Infilato in un bidone di acido, incosciente ma ancora vivo, il 35 enne è stato ucciso dalle esalazioni velenose. Secondo quanto chiesto dal Gip di Milano Antonietta Biancaniello e suo figlio devono essere processati per omicidio volontario aggravato dai futili motivi e soppressione di cadavere. Madre e figlio sono inoltre imputati per il tentato omicidio della moglie di Rullo, che a quanto emerso fu drogata per poi simulare un tentativo di suicidio, per riscuotere una polizza vita da 150 mila euro. Sará uno sviluppo giudiziario tutto da seguire.

È finito con un’assoluzione il caso di Mattia del Zotto, il 28 enne di Nova Milanese che, nell’estate tra il 2017 e il 2018, ha avvelenato la sua famiglia con il tallio, uccidendo i nonni paterni e una zia, oltre a spedire in ospedale altri quattro zii e la badante di casa. Del Zotto è stato assolto a ottobre scorso dal Gip del Tribunale di Monza Patrizia Gallucci perché ritenuto totalmente incapace di intendere e volere al momento dei fatti. Starà almeno 10 anni in una struttura psichiatrica giudiziaria. Mattia ha sempre dichiarato di aver agito per “punire gli impuri“, dopo essersi chiuso in se stesso tra i fantasmi di una malattia mentale e il delirio religioso. Per avvelenare la sua famiglia il 28 enne aveva viaggiato fino a Padova dove aveva ritirato il Tallio, infilandolo nelle bottiglie d’acqua della sua famiglia con cui viveva in una quadrifamiliare a Nova Milanese.
Drammatica la fine toccata a Valeria Bufo, 55 anni, freddata dal marito a colpi di pistola in strada a Bovisio Masciago, mentre era ferma in macchina ad un semaforo. La vicenda risale allo scorso aprile, quando Truzzi ha inseguito la moglie in auto, mentre dal suo ufficio era diretta in stazione dove ad attenderla c’era la figlia minore, l’ha affiancata e poi le ha sparato almeno tre colpi di pistola dritti al petto, mentre stava scendendo dall’auto forse pronta ad affrontare l’ennesima discussione.  L’uomo è stato rinviato a giudizio per omicidio.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Monza, pulizia d’autunno al deposito veicoli abbandonati della polizia locale

Negli anni sono stati accatastati 33 fra autoveicoli e motocicli e 29 biciclette che nessuno a ha rivendicati. Saranno demoliti

Incendio al castello di Sulbiate: arrestata l’autrice del rogo

E' finita in manette l'autrice dell'incendio al castello di Sulbiate: si tratta di una donna italiana, impiegata, residente nella periferia ovest di Milano. Il movente è passionale.

Addio al giudice Giuseppe Airò: era da 40 anni in servizio al Tribunale di Monza

E' deceduto oggi il giudice del Tribunale di Monza Giuseppe Natalino Airò. Sessantotto anni, dagli anni Ottanta in servizio a Monza. Era da alcuni mesi assente dal lavoro per problemi di salute.

Concorezzo, violenta lite tra due donne fuori da un locale: una finisce in ospedale

Violenta lite tra due donne di nazionalità ecuadeoregna, a Concorezzo, fuori da un locale. Una delle due ha avuto la peggio ed è finita in ospedale in codice giallo.

Sequestrati 4500 prodotti per la casa e la scuola: denunciato il proprietario del negozio

Sequestrati 4500 prodotti contraffatti per la scuola e per la casa: a individuarli in un negozio di Concorezzo, una pattuglia della Guardia di Finanza. Il titolare dell'esercizio, un cittadino 40enne di etnia cinese, è stato denunciato a piede libero.