20 Febbraio 2019 Segnala una notizia
Anziana investita a Lissone. La protesta dei cittadini: "Incroci pericolosi e strade buie"

Anziana investita a Lissone. La protesta dei cittadini: “Incroci pericolosi e strade buie”

5 Dicembre 2018

Scarsa illuminazione lungo le strade e alta velocità: queste le cause che, secondo i cittadini di Lissone, sono stati alla base degli incidenti in città. L’ultimo il 3 dicembre, in cui è stata coinvolta una 78enne, investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali in via Mameli.

La signora, soccorsa subito dalla donna al volante dell’auto che l’ha investita e poi dai sanitari del 118, è stata trasportata in codice verde all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è stata tenuta in osservazione tutta la notte e dimessa nella mattinata di martedì 4 dicembre con una prognosi di 30 giorni per la frattura della clavicola e contusioni varie.

I CITTADINI: “STRADE PERICOLOSE”

Un epilogo positivo, ma la vicenda ha riaperto un dibattito molto sentito dai lissonesi: quella della sicurezza delle strade cittadine.

Dopo la pubblicazione su MBNews, l’articolo ha ricevuto una pioggia di commenti di cittadini che parlano di “strade poco illuminate“, incroci e strisce pedonali mal segnalati, “illuminazione delle vie che lascia molto a desiderare”, di auto che sfrecciato a velocità folle.

«Io abito dov’è successo l’accaduto – ha commentato A.M. – Il problema è che anche se ci sono le strisce non passi e di conseguenza ti devi buttare, per non parlare della velocità a cui vanno le macchine; sopratutto alla sera quando poi il semaforo è verde, qua si sfiorano i 100 km/h».  Dello stesso tenore M.F.: «Ma perché non mettere qualche lampione in più sulle strade di Lissone? Cavolo! Circolare la sera su certe strade è come giocare a Mosca cieca. Se poi le persone al buio ti attraversano la strada è un miracolo se non le metti sotto».

IL SINDACO: “CI STIAMO LAVORANDO”

Abbiamo così sottoposto la questione al sindaco Concettina Monguzzi, che ci ha assicurato che la questione è al vaglio della Giunta da un po’ e dovrebbe vedere una soluzione nei prossimi mesi. «Sono consapevole che l’illuminazione di Lissone debba essere rivista – ha commentato – Per questo abbiamo fatto valutare tutti i pali e a breve verrà indetta una gara: chi se la aggiudicherà cambierà l’illuminazione di tutta la città». Stando a quanto spiegato dal Primo cittadino, la gara potrebbe essere indetta nei primi mesi del nuovo anno, mentre per la sostituzione vera e propria delle luci ci vorrà più tempo, considerato che i corpi illuminanti sono quasi 5mila. Su questo il Primo Cittadino non ha saputo fornire una tempistica.

Per quanto riguarda lo specifico incrocio in cui si è verificato l’incidente, la situazione è al vaglio del comandante della Polizia Locale. «Nelle strade principali ci sono già dissuasori e rilevatori di velocità – ha concluso Monguzzi – In quella in effetti no. Ora il comandante valuterà la situazione e si deciderà se può essere fatto qualcosa per renderla più sicura».

(Articolo aggiornato il 6 dicembre ore 14.00)

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Aggressione in stazione a Monza. I genitori: “Fate di più per la sicurezza dei ragazzi”

Polizia locale, esercito non bastano a rendere sicura la stazione di Monza. Uno studente è stato malmenato da quattro stranieri. Solo un loro connazionale lo ha salvato dal peggio.

Sciopero Rovagnati: i sindacati bloccano i cancelli delle sedi di Villasanta e Biassono

Da parte del consorzio è arrivata la proposta di un documento con la promessa di assumere i 15 lavoratori iscritti al sindacato ancora in capo alla vecchia cooperativa.

Brugherio, scatta l’allarme “mostro”. I Carabinieri invitano a fare denuncia

Un maniaco fermerebbe i ragazzini cercando di convincerli a salire in macchina. Il primo episodio si sarebbe verificato fuori dalla media Kennedy

Casello di Agrate, i sindaci a Fontana: “Avevi promesso, ora mantieni!”

Il leghista Corbetta: "Il sindaco non si sposta, proponiamo scontistiche per i pendolari". La rabbia dei Primi Cittadini del vimercatese

Monza, morta anziana investita nel parcheggio dell’Esselunga

La donna di 89 anni è stata urtata da una Fiat 500 che stava facendo manovra