17 Gennaio 2019 Segnala una notizia
Formazione e lavoro, Confimi Monza e Brianza stringe la mano agli studenti

Formazione e lavoro, Confimi Monza e Brianza stringe la mano agli studenti

10 Dicembre 2018

Per fortuna anche gli eventi positivi possono fare notizia. E, così, l’Istituto di Istruzione Superiore “Virgilio Floriani” di Vimercate, nelle settimane scorse al centro della cronaca nazionale per uno studente che ha lanciato una sedia contro la sua prof (qui l’articolo), questa volta è capofila del progetto “Istruzione, Formazione & Impresa”.

L’iniziativa, che sarà presentata ufficialmente mercoledì 12 dicembre alle ore 16,30 presso la Villa Borromeo D’Adda ad Arcore (Presentazione), vede come soggetti promotori la Fondazione ITS Mobilità Sostenibile, un’istituzione formativa di livello terziario non accademico che forma e inserisce al lavoro tecnici specializzati, Confimi (Confederazione dell’industria manifatturiera e dell’impresa privata) Monza e Brianza, associazione imprenditoriale, nata alla fine del 2012 e oggi costituita, a livello nazionale, da 30mila aziende iscritte, che impiegano circa 420 mila addetti e generano un fatturato aggregato di circa 72 miliardi di euro annui, e la Fondazione EnAip (Ente Acli istruzione professionale) Lombardia, agenzia specializzata in servizi per la formazione e il lavoro. All’incontro, moderato dal direttore di MBNews, Matteo Speziali, ci sarà anche il sindaco della città, Rosalba Colombo.

L’obiettivo del progetto “Istruzione, Formazione & Impresa” è far nascere un dialogo produttivo fra imprese, giovani e territorio. E, quindi, incidere nel rapporto tra sistema formativo e mercato del lavoro. Che, troppo spesso, in Italia, si limitano a guardarsi a distanza e sembrano seguire percorsi paralleli senza mai intrecciarsi direttamente. Il messaggio dell’iniziativa, allora, è quello di un’inversione rispetto alla tendenza attuale.

L’Accordo di partenariato tra i quattro soggetti promotori prevede, infatti, la comune promozione di strumenti condivisi. In primis l’alternanza scuola/lavoro e le diverse forme di apprendistato. Ma anche incontri con aziende del territorio, giornate di orientamento e attività di formazione. Un’operazione, quindi, socio-culturale e produttiva allo stesso tempo. Un’opportunità importante per gli studenti coinvolti, ma anche per le aziende a cui Confimi Monza e Brianza si impegna ad erogare consulenza sui temi oggetto dell’Accordo.

Il progetto “Istruzione, Formazione & Impresa”, visto il periodo in cui viene presentato, può diventare una sorta di regalo di Natale anticipato che il mondo della formazione e quello dell’impresa, radicati nel nostro territorio, hanno deciso di farsi reciprocamente. E, visto che ormai dappertutto c’è aria di festa, Confimi Monza e Brianza coglie anche un’altra occasione per andare oltre i confini delle proprie aziende e dedicarsi agli altri.

Ecco perché, sempre il 12 dicembre alle 20.30, è in programma un aperitivo solidale. Il luogo dell’evento, via Montecassino a Monza, è la sede della Cooperativa sociale “Novomillennio”, da anni impegnata nella promozione della solidarietà umana attraverso un vasto campionario di servizi alla persona e di aree di lavoro.

E, così, tra le tante iniziative messe in cantiere, la serata di auguri natalizi sarà l’occasione anche per focalizzarsi sul progetto “Job stations”. Che, grazie ai finanziamenti della Fondazione della Comunità Monza e Brianza Onlus, permette a persone con disagio psichico e appartenenti alle categorie protette di lavorare da remoto per un’azienda, in un contesto sicuro e con tutto il supporto necessario. E, in prima linea, su questo fronte c’è anche la Caloni Trasporti, oggi guidata da Nicola Caloni, dall’anno scorso presidente di Confimi Industria Monza e Brianza. Proprio l’azienda di Seregno, con ormai 80 anni storia alle spalle (vedi l’intervista), a Gennaio 2019 assumerà a tempo indeterminato i telelavoratori del progetto “Job stations”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi

Giuseppe Spina, ex comandante dei carabinieri di Monza, ha catturato Cesare Battisti

Il generale Spina dirige oggi il Servizio di Cooperazione Internazionale che ha lavorato alla cattura del terrorista

Sicurezza in montagna, le regole che possono salvare la vita

Per ridurre la possibilità che la vacanza si trasformi in sofferenza basta tener bene in mente dieci semplici regole di comportamento, quelle della Federazione internazionale dello sci.

Falò di Sant’Antonio: scopri le iniziative in Brianza

La ricorrenza cadrà domani giovedì 17 gennaio ma in Brianza si festeggerà anche nei giorni successivi.

Cadavere murato in una casa: scoperto durante i lavori di restauro

Si tratterebbe del corpo di un uomo di età compresa tra i 35 e i 45 anni, trovato all'interno di una cavità del muro. Sono in corso accertamenti per risalire all’identità della vittima

Muggiò, Toncar in sciopero: la trattativa finisce in Prefettura

Prosegue da dieci giorno lo sciopero degli operai della Toncar di Muggiò. Ieri l'incontro in Prefettura fra le parti: lunedì la scelta finale