27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Avvocati penalisti, due giorni di sciopero contro la riforma Bonafede

Avvocati penalisti, due giorni di sciopero contro la riforma Bonafede

17 Dicembre 2018

Continuano gli scioperi degli avvocati penalisti di Monza, i quali proseguono la loro battaglia con una nuova astensione della durata di due giorni, per protestare contro la cancellazione della prescrizione dei reati inclusa nella riforma del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Una decisione che, secondo il ministero, non consentirebbe ad alcuni malviventi di farla franca, mentre secondo la Camera Penale di Monza produrrebbe solo un ingolfamento dei processi che diverrebbero senza fine, sia per gli imputati che per le parti civili.
L’astensione, come comprensibile, avrà ripercussioni sulle udienze fissate in Tribunale a Monza, seppur per coloro che sono detenuti in carcere viene garantita l’assistenza legale. L’ultima astensione era stata organizzata tra il 20 e il 23 novembre scorsi, sempre per protestare contro iniziative del ministro.
Lo sciopero, previsto fino a domani, si concluderà con una manifestazione nazionale presso l’Università di Bari dal titolo “Per il diritto alla ragionevole durata del processo” e per rimarcare, secondo gli avvocati, “i profili di irrazionalità e di incostituzionalità» della controriforma voluta dal M5S”. Questa volta, anche l’Associazione nazionale magistrati, non contraria al blocco della prescrizione, ha fatto sapere al Guardasigilli di condividere alcune delle loro richieste, come ad esempio il rafforzamento dei riti alternativi e una seria depenalizzazione di alcuni reati.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi