18 Settembre 2019 Segnala una notizia
ST Microelectronics, stabilizzazione a tempo indeterminato per 162 lavoratori precari

ST Microelectronics, stabilizzazione a tempo indeterminato per 162 lavoratori precari

19 Novembre 2018

Nella giornata del 16 novembre, durante uno degli incontri periodici sui carichi produttivi del plant di Agrate Brianza tra la Direzione Aziendale di ST Microelectronics e le RSU di FIM FIOM e UILM, frutto di una prassi consolidata fortemente voluta dalla RSU del sito brianzolo, un importantissimo risultato è stato ottenuto riguardo la​ stabilizzazione di lavoratori precari in forza negli stabilimenti agratesi di ST.

Ai 59 lavoratori precari che sono stati stabilizzati a tempo indeterminato lo scorso primo novembre si aggiungono 103 lavoratori a cui scadeva il contratto di lavoro il prossimo 31 dicembre, questi ultimi verranno stabilizzati a partire dal 1 gennaio 2019.

“Un obiettivo fondamentale è stato raggiunto”,​ spiegano Cosimo Ciminelli, Pietro Petruzza, Lisa Agricola e Massimo Caiazzo, delegati della RSU e candidati per la Fiom Cgil al prossimo rinnovo delle RSU in St Microelectronics​​, che proseguono: “Quello della stabilizzazione dei lavoratori precari è da sempre una delle priorità della RSU. Abbiamo dato certezze per il futuro ad un centinaio di lavoratrici e lavoratori che tra l’altro sono per la maggior parte giovani”.

“E’ grazie alla tenacia della RSU di Fim, Fiom e Uilm se oggi oltre 160 lavoratori vedono riconosciuto il loro diritto ad un lavoro stabile e migliore” ​ha affermato Pietro Occhiuto Segretario Generale della Fiom Cgil Brianza che sottolinea anche il fatto che “quello sulla stabilizzazione è l’ulteriore risultato positivo, dopo il Contratto aziendale e quello sulla turnazione, siglato dai sindacati confederali”.

“Non sarà un caso ma ​da quando dalla RSU si sono dimessi quei delegati che hanno poi costituito USB in St ad Agrate si sono siglati accordi che hanno portato migliorie ai lavoratori sugli aspetti salariali, sulle condizioni di lavoro ed infine sulle prospettive occupazionali di tanti giovani lavoratori. Bisogna andare avanti così e non disperdere il prezioso lavoro fatto in questi mesi.” ​conclude Pietro Occhiuto

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Scoperta officina abusiva: all’interno auto usate da rapinatori e spacciatori

i “titolari”, padre e figlio, sono stati denunciati, mentre per altre tre persone è stato proposto di foglio di via. Arrestato un quinto uomo

Il Calcio Monza schiacciasassi, ma tra buche e code alla biglietteria

La squadra è una potenza, ma per i tifosi non è così facile accedere allo stadio: tre i maggiori problemi che abbiamo individuato che presto dovranno essere risolti.

Desio, 32enne precipita dall’ecomostro di via Volta: gravissima

Ancora in corso la ricostruzione di quanto accaduto, che riporta alla luce la questione relativa alla sicurezza dell'area

Monza, un anno di Ponte Colombo chiuso. A breve la gara per la demolizione

I costi previsti per la demolizione e ricostruzione della passerella sono di circa 750mila euro

Monza, scoppia la guerra del verde fra giunta municipale e giardinieri del Comune

Le aziende titolari della manutenzione lamentano servizi non pagati per 1,6 milioni, ma il vice sindaco Villa evidenzia numerosi inadempimenti.