20 Settembre 2021 Segnala una notizia
“So come utilizzare un coltello, so come si uccide”: paura al CPS di Monza

“So come utilizzare un coltello, so come si uccide”: paura al CPS di Monza

24 Novembre 2018

Voleva che gli fosse prescritta una cura più forte, ma la dottoressa non era d’accordo. Così ha sguainato un coltello.

Paura nel primo pomeriggio di giovedì 22 novembre all’interno del Centro Psico Sociale di via Aliprandi a Monza dove F.M., classe 1958, si è presentato per farsi modificare la cura farmacologica.

La dottoressa che si trovava all’interno di uno studio ubicato al primo piano dello stabile ha accolto l’uomo che inizialmente sembrava tranquillo e collaborativo. Dopo poco, però, il 60enne ha iniziato ad assumere un comportamento minaccioso e aggressivo, forse davanti alla reticenza della donna, fino al punto da tirare fuori un coltello con una lama lunga 15 centimetri. Alla dottoressa spaventata, l’uomo avrebbe riferito parole come “Tu mi stai simpatica” e “So come utilizzare un coltello, so come si uccide”.

Il personale ha subito dato l’allarme e sul posto sono giunti gli uomini della Polizia di Stato che hanno immobilizzato l’uomo e perquisito, trovando nella tasca anteriore destra del pantalone il coltello, subito sequestrato.

L’uomo, in stato psicofisico alterato, è stato portato in ufficio e poi indagato in stato di libertà per minacce aggravate e porto abusivo di arma.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi